Il primo trailer de ‘La Paranza dei bambini’, la guerra di Sibillo sul grande schermo

A bordo di scooter e armati, la storia vera del gruppo di ragazzi cresciuti troppo presto e sulla strada del male.

La trasposizione cinematografica del libro di Roberto Saviano, ‘La Paranza dei bambini’, al cinema dal prossimo 13 febbraio.

La Paranza dei bambini | Lo scorso 15 gennaio sono finite in manette 9 persone, ritenute affiliate ai gruppi Rinaldi e Mazzarella. Gli arresti hanno riavvolto il filo relativo all’omicidio di Vincenzo De Bernardo, portato a compimento nel 2015 come vendetta per la morte di Emanuele Sibillo, giovane boss della paranza dei bambini di Forcella, ucciso il 2 luglio del 2015 dal gruppo Buonerba, in buoni rapporti con i Mazzarella. De Bernardo, zio di Roberto, sicario di Emanuele Sibillo, che aveva anche ospitato suo nipote dopo l’agguato mortale. Ciro Rinaldi, boss di San Giovanni a Teduccio, area orientale di Napoli, nemico storico dei Mazzarella e legato ai Sibillo per il controllo del centro di Napoli, decreto’ quella morte e con l’appoggio dei gruppo Minichini e in particolare di Luisa De Stefano, ‘la pazzignana’ e di Luigi Esposito, del gruppo Paesano della zona di Marigliano.

Fatti ed eventi di una cruda realtà, che si specchiano con le immagini cinematografiche del film ‘La Paranza dei bambini’, di Claudio Giovannesi tratto dal romanzo di Roberto Saviano, anche co-sceneggiatore della pellicola, che sarà in concorso al prossimo festival di Berlino in programma dal 7 al 17 febbraio. Il film, che è stato girato a Napoli la scorsa estate, porta sul grande schermo le vicende proprio del baby boss Sibillo e della sua paranza che ha combattuto una vera e propria guerra per i vicoli di Forcella.

Il primo trailer

In queste ore è uscito il primo trailer del film che uscirà al cinema il prossimo 13 febbraio. Giorno dal quale sarà possibile vedere sulò grande schermo le vicende di questo gruppo di giovanissimi (Nicola, Tyson, Biscottino, Lollipop, O’Russ, Briatò), che vogliono guadagnare soldi, per poter comprare vestiti firmati e scooter nuovi. Quelli a bordo dei quali imperversano per le vie del Rione Sanità. Luogo per il cui potere sono disposti a combattere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *