Primarie Pd, Renzi neosegretario. Il commento di De Magistris

Matteo Renzi è il nuovo segretario del Pd, il commento di De Magistris

di Redazione

Gli elettori del Partito Democratico hanno deciso: Matteo Renzi è il nuovo segretario; un successo nazionale, quello del sindaco di Firenze, che porta a casa il 67,8% di voti, contro il 18% di Cuperlo e il 14,2% di Civati. Da Nord a Sud, la scelta degli elettori – circa 2 milioni e mezzo i votanti alle primarie – appare unanime: Renzi è il volto del cambiamento. “Tocca a noi. Tocca a una nuova generazione” ha dichiarato il sindaco di Firenze, nel discorso di ringraziamento, raccogliendo il mandato che gli è stato affidato.

Anche in Campania l’affluenza alle urne è stata alta e ha sostenuto il successo di Matteo Renzi: “milioni di democratici gli chiedono di cambiare il partito e di contribuire a cambiare il Paese rafforzando l’azione dell’esecutivo” ha dichiarato la presidentessa del Pd in Campania Maria Grazia Pagano, in merito all’elezione del nuovo segretario. Ed ha aggiunto: “desidero ringraziare i nostri volontari, i nostri iscritti e militanti della Campania che ancora una volta hanno dimostrato una passione civile e politica eccezionale”.

Anche il sindaco De Magistris ha recapitato al neosegretario i suoi “sinceri auguri”, auspicando in una ripartenza proprio dalle città e nella costituzione di una rete tra sindaci. Oggi è un giorno importante e mi auguro possano migliorare i rapporti tra il Pd e l’amministrazione di Napoli” ha affermato il primo cittadino partenopeo che, sulla carica di sindaco attualmente ricoperta dal nuovo segretario del Pd ha aggiunto: “lasciare o meno è una scelta che non spetta a me. Io non potrei mai fare il sindaco e il segretario perché lavoro 18 ore al giorno. Lo considero umanamente impossibile prima che politicamente, a meno che lui non sia un Superman”.

9 dicembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *