Prende vita il progetto per la riqualificazione dei Ponti Rossi

Prende vita il progetto per la riqualificazione dei Ponti Rossi

Prende vita il “Progetto di recupero, restauro archeologico e riqualificazione dell’acquedotto romano detto dei Ponti Rossi e delle aree ad esso adiacenti”

L’accordo per la riqualificazione dei Ponti Rossi è stato finalmente siglato tra la giunta comunale e la Soprintendenza per i beni archeologici della Campania. “Progetto di recupero, restauro archeologico e riqualificazione dell’acquedotto romano detto dei Ponti Rossi e delle aree ad esso adiacenti” è il nome del progetto che riporterà i Ponti Rossi al loro antico splendore dopo un lungo periodo di degrado.

 

Il progetto per riportare i Ponti Rossi alla loro originale funzione

Il protocollo d’intesa, come riportato da Repubblica, “prevede la cessione al Comune del diritto di utilizzo del progetto definitivo realizzato dalla Soprintendenza per i beni archeologici“.

L’atto sarà sottoscritto dal sindaco Luigi de Magistris e dal soprintendente Adele Campanelli e subito dopo avrà inizio la ricerca di finanziamenti pubblici. Lo scopo del progetto è quello di riportare i Ponti Rossi alla loro antica funzione: quella cioè di passeggiata che collega la strada principale a un giardino pubblico che sarà situato dove vi sono gli altri resti archeologici.