PrEmo: il progetto finalizzato alla prevenzione del disagio minorile

Il progetto “PrEmo”, che coinvolgerà 100 scuole, ha l’obiettivo di rendere la dimensione emotiva parte integrante della formazione scolastica

Si chiama “PrEmo” e ha l’obiettivo di rendere la dimensione emotiva parte integrante della formazione scolastica. Il progetto, voluto dall’Ufficio scolastico regionale della Campania, presentato oggi nell’istituto Righi, servirà a guidare i giovani studenti lungo il percorso che li porterà a conoscere e gestire il loro mondo emozionale. “L’esigenza del progetto nasce dalla necessità di far comprendere ai ragazzi i propri timori, le angosce, l’ansia, le paure“, spiega Luisa Franzese, direttore dell’Ufficio scolastico regionale della Campania.

 

PrEmo: il progetto coinvolgerà 100 scuola, medie e superiori

Il progetto, finalizzato alla prevenzione del disagio minorile è promosso dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, in collaborazione con l’Ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli di Napoli e l’Università degli Studi Internazionali di Roma. In questa prima fase, coinvolgerà 100 scuole, medie e superiori, di Napoli ed è rivolto ad un totale di 100 scuole, 50 scuole secondarie di primo grado e 50 di secondo grado, di Napoli e Provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *