Premio Troisi: Zinno "A settembre lo faremo", ma mancano i soldi

Premio Troisi: Zinno “A settembre lo faremo”, ma mancano i soldi

Per questo anno il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, in carica da un anno, è deciso a ripristinare l’appuntamento culturale del Premio Troisi

Continua la querelle legata al Premio Troisi.

Da ben cinque anni San Giorgio a Cremano, patria di Massimo,  resta orfana dell’evento, che per ora viene tenuto a Messina.

250 mila euro per il Premio Troisi

Il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, in carica da un anno è deciso a ripristinare l’importante appuntamento culturale.

Zinno ha dichiarato al Corriere della Sera: “A settembre lo faremo, sarà la 17esima edizione, sono in contatto con Maffettone e ne è informato anche Vincenzo De Luca. Ma si terrà comunque anche senza il contributo della Regione Campania“.

Un contributo che, in base alla legge regionale 14 del 2002, permetterebbe al Premio Troisi di concorrere per altri bandi e crescere in risorse. Basterebbero 250 mila euro e uno spirito rinnovato, ha continuato il sindaco, che rifiuti serate di gala e si impegni in laboratori di giovani comici, nel rapporto con le scuole, nella sezione cortometraggi.