Pregiudicato ucciso a Miano in un agguato

Pregiudicato ucciso a Miano in un agguato

Ancora spari a Napoli, questa volta si tratta di un pregiudicato ucciso a Miano. L’uomo, 46 anni, Aniello Di Napoli, freddato in un agguato in via Janfolla

Ancora spari a Napoli, questa volta si tratta di un pregiudicato ucciso a Miano. L’uomo, di 46 anni, Aniello Di Napoli, è stato freddato a colpi d’arma da fuoco in un agguato scattato ieri sera in via Janfolla.

Il pregiudicato ucciso a Miano era il padre di un’altra vittima della camorra

Era il padre di Vincenzo Di Napoli, di 25 anni, ucciso lo scorso 9 dicembre, sempre a Napoli. Era a bordo di un’auto quando è stato raggiunto dai sicari. E’ stato soccorso e trasportato all’ospedale Cardarelli dove è morto poco dopo. Nello stesso ospedale sono giunti anche parenti e conoscenti.

Aniello Di Napoli era conosciuto dalle forze dell’ordine per precedenti per reati di droga e ricettazione. L’omicidio di ieri sera allunga la lista dei delitti compiuti negli ultimi mesi a Napoli. Le ultime vittime sono state quelle della sparatoria dello scorso 22 aprile, quando i sicari fecero fuoco con bimbi in strada: in un circolo ricreativo, in via Fontanelle, furono uccise due persone – Giuseppe Vastarella, di 42 anni, esponente dello storico clan camorristico, e il cognato Salvatore Vigna, di 41 – e altre tre rimasero ferite.