Nuovi poveri: anziano ruba mortadella al supermercato, scoperto si mette a piangere

Sono circa 7 mln i pensionati che in Italia vivono con meno di 1000 euro al mese, costretti a mettere in atto ogni tipo di espediente per tirare avanti

“Ho rubato perché ho fame e non ho i soldi”.

Si è giustificato così, tra le lacrime, un 78enne d Torre Annunziata sorpreso a rubare dai carabinieri della stazione Capoluogo di Torre del Greco in un supermercato di via Nazionale a Torre del Greco. L’uomo aveva cercato di sottrarre tre confezioni di mortadella e, quando si è visto scoperto, è scoppiato in un pianto disperato.

Storie quotidiane: gli anziani sono le vittime più colpite dalla crisi

La sua è purtroppo solo una delle tante storie tristi che in questi ultimi anni affollano le pagine di cronaca quotidiana: gli anziani sono le prime vittime di una crisi che non accenna a finire, costretti da pensioni da fame a ricorrere a ogni genere di espediente pur di tirare avanti. Secondo gli ultimi dati resi noti dall’Istat, nel 2012 sono stati 2 mln 205mila circa gli assegni pensionistici sotto i 500 euro, e altri 4 mln 870mila quelli tra i 500 e i mille euro. Questo significa che il 42,6% dei pensionati, circa 7 mln di persone, percepiscono meno di mille euro di pensione al mese e vivono quindi al di sotto della soglia di povertà. Le lacrime del 78enne hanno commosso persino gli agenti delle forze dell’ordine, che hanno deciso di pagare di tasca loro il costo degli alimenti rubati. Il proprietario del supermercato non sporgerà denuncia e, come spesso accade in questi casi, tra i presenti è scattata la gara di solidarietà: tantissimi clienti del supermercato hanno improvvisato una colletta per acquistare e regalare all’anziano signore vari generi di prima necessità. Finché dureranno.