Posillipo, un 2013 in salita.


Alla Scandone  riparte la pallanuoto. Il 2013 si apre con una sconfitta per il Posillipo, battuto nella gara casalinga dalla Florentia 4 a 7. Se il 2012 si chiude con la sconfitta a Siracusa, l’inizio del nuovo anno non inverte la rotta. È la quarta sconfitta interna nel girone d’andata.

Scarsa la partecipazione del pubblico rossoverde, complici le festività natalizie. Nella 9ᵃ gara di campionato i toscani, che hanno violato la piscina dei Campioni d’Italia della Pro Recco, che non perdevano da 32 turni nelle mura amiche, espugnano anche l’impianto di Fuorigrotta. La squadra di Sottani si presenta cinica, pragmatica, determinante nei momenti cruciali della gara. In classifica il team di Mergellina rimane a quota 9 punti mentre i biancorossi gigliati giungono a 18 punti, consolidando la terza posizione.

Questi i parziali: 0-2; 2-0; 1-2; 1-3.

Tanti gli errori in fase realizzativa per entrambe le contendenti in acqua. Non mancano pali e traverse.

Gli ospiti si portano in vantaggio con Espanol e Di Fulvio. F. Mugelli invalicabile nel 1ᵒ quarto. Padroni di casa troppo lenti, subiscono le controffensive avversarie.

Nel 2ᵒ tempo il capitano Gallo riduce il gap. Uno straordinario Negri ipnotizza Espanol, respingendo il suo rigore e salvando il risultato momentaneo. Nell’azione susseguente Foglio sigla il pareggio. 2-2 al giro di boa.

La 3ᵃ frazione registra la rete di Coppoli, che sigla un gol impossibile. La sua una prodezza balistica: una perla davvero, che incanta i pochi tifosi presenti. Kovacs realizza il 3-3. Ma a ribattere prontamente interviene Di Fulvio F., lasciato solo a colpire. 3-4.

Il match si chiude con le marcature di Lapenna, Di Fulvio F. (autore di una tripletta), Espanol. Non basta il gol di Gallo. La Florentia sfrutta a dovere le controfughe: è questa la chiave dell’incontro.

“ Non assestiamo il colpo definitivo- commenta Mauro Occhiello- e subiamo quando non dobbiamo”.

Venerdì 11 gennaio 2013 derby alle 19.30. C.N. Posillipo  vs A.S. Acquachiara. Ingresso gratuito. Accorrete gente. Lo spettacolo è assicurato. Non mancate.

Diego Scarpitti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *