Posillipo – Radnicki 5 – 9 Champions League

Il Posillipo saluta la Champions ed accede in Euro Cup

Sc Park. Kragujevac come a Marsiglia. Cambiano giorno e mese ma non mutano avversari ed esito finale. Il 28 settembre finì 6-10, il 19 ottobre il tabellone recita 5 – 9. Sempre di domenica, sempre contro il Radnicki. Contro il grifone serbo il Posillipo, senza lo squalificato capitan Gallo, che non smette mai di incitare i suoi compagni, sfodera una prestazione positiva, nonostante assenze e precarie condizioni di salute dei partenopei.

Partenza lanciata dei ragazzi di Cufino, che si portano sul 3-1 con RussoDolce e Radovic su rigore conquistato da Renzuto. La rete di Basara per i padroni di casa chiude il primo parziale. Nel secondo tempo i serbi pareggiano e i sedici minuti iniziali terminano sul 4-4.

Si cambia campo e i rossoverdi tengono fino a 36″ dalla terza sirena. Per la prima volta nel corso dell’incontro il team di Mergellina va sotto. Milicic sigla il gol del +1 (4-5). Decisivi gli ultimi otto minuti. Dopo appena 23″ Klikovac griffa il 5-5. Ma il pubblico locale sostiene energicamente i propri atleti, l’arbitro non convalida la rete (regolare) di Foglio del 6-8 e alla fine festeggiano gli slavi il passaggio del turno in Champions.

Posillipo sfortunato, crolla nel finale, esce dalla massima competizione continentale e accede in Euro Cup. Prossimi impegni dal 30 ottobre al 2 novembre. Inizia una nuova avventura.

“In partita fino al quarto tempo dinanzi al caldo pubblico di casa”– la dichiarazione dell’allenatore rossoverde a fine partita.  “Sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi ma c’è ancora da lavorare perché, in momenti topici del match, si commettono errori evitabili di attenzione che, come accaduto oggi, ci sono costati cari nelle battute finali. Rientriamo comunque forti di questa importante esperienza per rituffarci in un campionato che ancora non ci sorride”– conclude Cufino.  “Adesso, seppur nell’emergenza, dobbiamo riorganizzare idee e lavorare sodo, prima per azzerare errori che troppo spesso commettiamo, e poi per migliorare sensibilmente l’organizzazione del nostro gioco che necessita soprattutto di continuità”.

Radnicki: Radic, Trajkovic, Popovic, Markovic 1, Milicic 3, Vrlic 1, Ciric, Basara 1, Vuksanovic, Dedovic 1, Cuk 2, Petkovic, Zivojinovic.
CN Posillipo: Caruso, Dolce 1, Briganti, Foglio, Klikovac 1, Radovic 2 (1R), Renzuto Iodice, Russo 1, Mauro, Mandolini, Negri.

Arbitri: KORYZNA Radoslaw (POL) e STAVROPOULOS Nikolaos (GRE)
Parziali: 1-3, 3-1, 1-0, 4-1
Superiorità numeriche:  Radinicki 2/7; Posillipo 1/1 + 1/1R ;
Note: espulsi per raggiunto limite di falli Dolce (P) nel 4°T