Posillipo, Cuore RossoVerde.

Vittoria esterna contro il Savona 12-11.

Il Posillipo batte il Savona in gara 1 ed espugna la Zanelli con il risultato di 12-11. Giuliano Mattiello cala un poker decisivo, degno del miglior Cavani della stagione. La calottina numero 5 ha posto il suo prezioso sigillo in una gara fondamentale per le sorti del Posillipo. A 50” dalla fine Saccoia sfodera il colpo vincente e assicura la posta in palio. Tutto il collettivo rossoverde fornisce una prova maestosa e grintosa. Insomma da applausi a scena aperta. Senza mai mollare. Una squadra determinata e orgogliosa, che a tutti i costi cercherà di accedere alla Coppa Len. Un primo passo è stato compiuto. Ora ne occorre un altro, l’ultimo, quello decisivo, a suggellare una stagione ampiamente positiva.

Questi i parziali della gara: 4-3; 3-2; 2-3; 2-4.

Se i primi due parziali sono in appannaggio dei padroni di casa, gli ultimi sono di marca posillipina. Alla rete biancorossa di Rizzo su rigore, risponde prontamente Mattiello con una doppietta. Segue il pareggio di Damonte. Janovic con la sua doppietta porta i liguri sul +2 ma Rossi riduce il divario ad una lunghezza.

Nel secondo tempo la squadra di Pisano prova la fuga con il doppio Petrovic e Rizzo. Capitan Gallo sigla il rigore e l’ungherese Toth va a segno.

La terza frazione si apre con i rigori trasformati da Gallo e Rizzo. Il team di Mergellina si porta in vantaggio con le reti di Mattiello e Toth e il parziale si chiude con la marcatura di Bianco.

Gli ultimi 8 minuti consacrano il trionfo dei partenopei. Bertoli, Mattiello, Gallo, Saccoia fanno registrare i loro nomi sul tabellino. I fulminati liguri oppongono una blanda resistenza con Damonte e Rizzo. Ma non c’è più tempo per ulteriori repliche.

“Cuore e testa”: il segreto della vittoria per Occhiello, che plaude i suoi per aver sfruttato a dovere l’azione con l’uomo in più nel momento topico della serata e di aver disputato una partita come meglio non si poteva.

Sabato 18 maggio gara 2 alla Scandone per l’atto finale.

Diego Scarpitti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *