Policlinico Tor Vergata: muore una bimba di soli 2 anni

Usato catetere per adulti in mancanza di quello per bambini provocando emorragia interna

di Martina d’Albero

Si tratterebbe di un errore umano e non di un “evento avverso” a causare il decesso della piccola Gloria di 2 anni – spirata mercoledì scorso al Policlinico di Tor Vergata di Roma durante un intervento preparatorio ad un trapianto di midollo osseo – stando alla prima nota diffusa dall’ospedale romano.
Secondo fonti ospedaliere, un catetere per adulti – utilizzato in mancanza di quello per bambini- sarebbe l’errore che è stato fatale alla bimba. Dall’autopsia è emerso che Il catetere venoso centrale -sequestrato dei magistrati- avrebbe lesionato l’atrio del cuore e la vena cava, provocando un’emorragia che ha invaso i polmoni e di conseguenza ha causato la morte di Gloria.
Tra gli indagati della magistratura sono presenti l’equipe medica che si è occupata dell’intervento pre-operatorio dell’inserimento del catetere e i sanitari che avrebbero dovuto monitorare la piccola una volta uscita dalla sala operatoria.
Non si trattava di tracheotomia ma di un intervento a basso rischio. Per far luce sulla tragedia anche l’ospedale ha avviato una commissione d’inchiesta interna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *