lambrenedetto xvi

“Poi parlano di Napoli, ma andate a fanc**lo!” I video del lombardo Lambrenedetto XVI

Lambrenedetto XVI è uno youtubers lombardo che denuncia il degrado della sua regione. “Parlate di Napoli, ma Napoli cosa? Tutta l’Italia è una cloaca!” GUARDA

Munnezza abbandonata ovunque. Un gabinetto, una poltrona, sacchetti di ogni tipo e dimensione. E poi, auto abbandonate, strade dissestate, degrado dappertutto. Non siamo a Napoli, ma in Lombardia, in un quartiere periferico di Milano, o su una strada statale che porta in località turistiche.

Lambrenedetto XVI denuncia il degrado in Lombardia

Lombardia, l’eccellenza, la Brianza che è come la Baviera. Almeno questo dicono i media. Ma non è questo che mostrano i video girati da Lambrenedetto XVI, youtubers lombardo trapiantato in Germania, che però della denuncia su “ciò che non va in Italia” (in tutta Italia, non solo al Sud) ha fatto la sua missione.

Lambrenedetto XVI: “E poi parlano di Napoli… ma tutta l’Italia è una cloaca!”

I suoi video mostrano un’immagine della Lombardia molto diversa da quella che noi che viviamo al Sud potremmo aspettarci: l’inciviltà, l’incuria, l’abbandono e il degrado la fanno da padroni anche lì, nell'”eccellente” Brianza, che, dicono, è come la Baviera, ma invece non lo è affatto. I video di Lambrenedetto XVI lo fanno vedere chiaramente.

E lui si incavola da morire, perché i media nazionali non fanno altro che parlare male di Napoli“Napoli, Napoli, Napoli… ma Napoli cosa?! Qui siamo in Lombardia, terra di eccellenza, con l’Expo 2015, siamo come la Brianza” ironizza amaramente Lambrenedetto. Eppure la munnezza è ovunque. “Senti i tuoi amici che dicono: ‘eh, ma lì a Napoli vivono nella munnezza’. Ma lo volete capire che tutta l’Italia è una cloaca?”. Insomma, in Lombardia sono messi allo stesso modo, se non peggio. “E poi parlano di Napoli: ma andate a fanc**o!” .

La testimonianza di Lambrenedetto XVI dimostra ancora una volta come, purtroppo, lo Sputtanapoli operato continuamente dai media non sia una fantasiosa invenzione dei meridionali, ma una triste realtà. E se l’ha capito uno youtubers lombardo