Più di 400 migranti sbarcati a Napoli: appello alla popolazione per aiutare i giovani

Più di 400 migranti sbarcati a Napoli: appello alla popolazione per aiutare i giovani che saranno ospitati presso il Centro San Francesco d’Assisi

Sono 466 i migranti sbarcati a Napoli, giunti a bordo della nave ‘Gregoretti’ della Capitaneria di Porto attraccata al molo 21 del porto napoletano. A bordo anche il cadavere di una donna.

La Prefettura di Napoli ha attivato la macchina organizzativa che vede impegnati forze dell’ordine, Croce Rossa e Protezione civile regionale. Alle prime ore del mattino da Napoli è partita la motovedetta Cp 267 della Capitaneria di Porto che sarà impegnata nei prossimi due mesi nelle acque del Canale di Sicilia, nell’ambito delle attività di vigilanza e controllo dei flussi migratori.

 

Migranti sbarcati a Napoli: appello urgente ai cittadini

L’Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Napoli rivolge un “appello urgente” ai cittadini affinché possano raccogliersi abiti, scarpe e materiale igienico destinati ai tanti minori senza genitori sbarcati dalla nave. I minori, tra i 15 e i 17 anni, arrivati in Italia senza genitori sono “più del previsto“, spiegano dall’Assessorato. Chiunque voglia aiutare, può portare i beni direttamente al Centro domenica fino alle 22 e lunedì dalle 9 alle 20. L’indirizzo è Discesa Marechiaro, 80. “Sono ospitati una cinquantina di minori tutti maschi e per loro sarebbe preferibile donare capi di abbigliamento comodo come tute, maglioni. Necessario anche materiale per l’igiene personale

 

Il Comune di Napoli ospiterà i minori per qualche giorno nel Centro polifunzionale San Francesco d’Assisi, in via Marechiaro.