Pino Daniele e il Caffè “Strapazzato” del Gambrinus

Il racconto di Massimiliano Rosati che vede protagonista Pino Daniele e il caffè. Una “tazzulella ‘e cafè”… strapazzata

Massimiliano Rosati , socio del Gambrinus, racconta ai microfoni di Road Tv Italia un aneddoto che vide protagonista Pino Daniele. Il cantautore  napoletano, trovandosi di passaggio a piazza del Plebiscito, si sedette una mattina ai tavolini del Caffè Gambrinus, il più antico caffè di Napoli, a ridosso di piazza del Plebiscito.

Pino Daniele e il caffè “strapazzato” del Gambrinus: un simpatico aneddoto

Quel giorno qualcosa di strano accadde: nessuno riconobbe il volto del noto cantante, che sorseggiò il suo caffè in mezzo alla gente, senza il calore e l’abbraccio consueto dei fans che solitamente gli chiedevano di firmare autografi e scattare fotografie. Si trattò di un’occasione rara, quasi senza precedenti. Solo il direttore del Gambrinus riconobbe Pino Daniele, e avvicinandosi gli chiese cosa desiderava. “Un caffè” rispose il cantante. “‘Na tazzulella ‘e cafè” lo corresse il titolare del Gambrinus. Quella frase fu lo spunto per una conversazione tra i due, in cui Pino Daniele parlò a lungo e con calore della sua Napoli.

Quel giorno, ricorda Rosati, fu servita “‘na tazzulella ‘e cafè ‘strapazzata’“. Una delle specialità del Gambrinus, che molto probabilmente oggi verrà dedicata proprio al cantautore scomparso. Un aneddoto che lega Pino Daniele alla sua Napoli, e alle tradizioni più antiche dell’essenza napoletana così come è conosciuta in tutto il mondo.

GUARDAArticoli correlati – Tutta Napoli saluta Pino Daniele – Funerali di Pino Daniele: Napoli abbraccia Pino – Flash mob Pino Daniele in una parola e in un ricordo – Minacce dal servizio d’ordine durante il funerale di Pino Daniele – Napul’è inno del Napoli? – De Laurentiis: ricorderemo Pino Daniele con la Juve