Picchia la moglie incinta all’ottavo mese: 24enne arrestato a Napoli

Picchia la moglie incinta e le ruba il cellulare, dopo aver minacciato di morte anche la figlia di due anni. L’uomo è in carcere, la donna in ospedale

Picchia la moglie incinta, all’ottavo mese di gravidanza: un 24enne è stato fermato e arrestato a Napoli dai poliziotti dell’Ufficio prevenzione generale. Gli agenti, in via Sant’Alfonso Maria dei Liguori, hanno notato una donna, appunto, incinta chiedere aiuto. Poco prima il marito l’aveva aggredita, malmenata e aveva minacciato di morte anche la figlia di due anni.

 

Picchia la moglie incinta e le ruba il cellulare. La donna ricoverata in ospedale

Dopo essersi impossessato del telefono cellulare della vittima, il 24enne si era allontanato. La polizia lo ha bloccato nell’abitazione di un suo familiare a Pagani (Salerno), con l’accusa di rapina, lesioni, ingiurie e minacce gravi, e trasportato nel carcere di Fuorni (Salerno). La donna si trova in ospedale, dove è sottoposta alle cure cliniche dovute dopo la brutale aggressione.