Piazza Massimo Troisi a Napoli: petizione presentata al Comune

Piazza Massimo Troisi a Napoli: petizione presentata al Comune

Consegnate al Comune di Napoli 1500 firme per far diventare Piazza Roffredo Beneventano a Chiaia, con scale annesse, Piazza Massimo Troisi

Le associazioni “NapoliEvviva” e “UèCap-Risveglio Cittadino” hanno raccolto negli scorsi mesi ben 1500 firme di cittadini napoletani per chiedere di intitolare l’attuale Piazza Roffredo Beneventano nel quartiere Chiaia, inclusi i giardinetti e le scale, al grande regista e attore napoletano Massimo Troisi che più di 20 anni fa scelse quel luogo proprio per girare una famosissima scena con Lello Arena del film “Scusate il ritardo“.

Piazza Massimo Troisi: oggi consegnate le firme

Questa mattina, 18 febbraio 2015, il giorno prima della ricorrenza del compleanno di Massimo Troisi, le firme raccolte dalle due associazioni sono state ufficialmente consegnate al Comune di Napoli. Laura Cozzolino, Presidente dell’associazione NapoliEvviva, ha dichiarato: “Nel ventennale della scomparsa del regista ed attore Massimo Troisi Napoli ha ancora un ‘debito d’amore’ da onorare nei confronti di questo grande artista che ha saputo interpretare la vera anima della città, facendola conoscere non solo in Italia, ma in tutto il mondo attraverso il suoi film che hanno varcato i confini nazionali. Le battute più celebri di Troisi sono ormai entrate a far parte del linguaggio comune dei napoletani, così come nell’immaginario collettivo i luoghi della città che scelse come set per i suoi film sono ormai indissolubilmente legati al grande attore e regista prematuramente scomparso. Ci sembrava giunto il momento che Napoli tributasse un omaggio perenne a questo grande artista e per questo, a partire dallo scorso novembre, ci siamo fatti promotori di questa Petizione, che ha subito riscosso l’entusiasmo di tanti cittadini ed associazioni, in particolare dell’Associazione Uècap – Risveglio cittadino che ha subito sposato l’iniziativa e ci è stata di grande aiuto per raccogliere così tante firme in così poco tempo. La petizione è stata estesa anche oltre il territorio cittadino, in particolare ha trovato un valido sostegno proprio nella città natale di Massimo Troisi, San Giorgio a Cremano, dove tantissimi suoi concittadini hanno accolto con entusiasmo l’idea che il Comune di Napoli renda un omaggio perenne all’indimenticabile attore e regista“.