Piazza Dante: due ragazzi gay si baciano, presi a pugni

Il vergognoso episodio è accaduto intorno alle 21:30. I due ragazzi sono stati aggrediti da ignoti che li hanno malmenati costringendo uno dei due a fare ricorso alle cure dei medici

Gravissimo episodio di intolleranza questa sera a piazza Dante. Due giovani omosessuali sono stati aggrediti per la “colpa” di baciarsi per strada. Un episodio che ha scosso il mondo Lbgt che sta pensando di organizzare qualche manifestazione di solidarietà per i due ragazzi aggrediti. Sconvolto il consigliere della II municipalità Pino de Stasio che ha definito l’episodio un gravissimo atto omofobo: “Una coppia di giovani ragazzi è stata aggredita da un ragazzo perché si baciavano a piazza Dante – spiega il consigliere con delega alle Pari Opportunità – la città di Napoli – continua – non può sopportare questo atto di violenza contro la dignità delle persone. Tutta la comunità Lgbt – continua de Stasio – deve immediatamente reagire. Nei prossimi giorni – conclude – mi sentirò con le associazioni sul territorio e vedremo che intervento fare”.

Uno dei due ragazzi è finito in ospedale. Il grave episodio a poche ore dalla giornata contro il femminicidio

Uno dei due ragazzi ha subito una ferita al labbro. Una ferita che ha richiesto il ricorso al pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini. Successivamente i due ragazzi, scortati dai carabinieri prontamente accorsi, sono stati condotti alla caserma Pastrengo dove hanno sporto denuncia per l’accaduto. Questo increscioso episodio si colloca, per ironia della sorte o per un ben preciso disegno criminoso, a poche ore dall’inizio della giornata contro il femminicidio. Una giornata che dovrebbe rappresentare il secco NO della città di Napoli alla violenza ma che rischia di aprirsi con una macchia che la città rischia di portarsi addosso per molto tempo.