Pestato a sangue da un gruppo di coetanei dopo aver restituito un portafoglio.

Pestato e derubato dopo aver restituito un portafoglio

Pestato a sangue e derubato da un gruppo di coetanei dopo aver restituito un portafoglio. Il ragazzo aveva chiesto a dei coetanei se per caso fosse il loro

Pestato a sangue un quindicenne da un gruppo di coetanei dopo aver restituito un portafoglio. Il ragazzo dopo aver trovato un portafoglio per strada, ha chiesto a dei coetanei se per caso fosse il loro. Immediatamente e scattata l’aggressione da parte di questo gruppo di ragazzini che lo hanno picchiato e sottratto il portafogli che aveva ritrovato, scappando con la refurtiva.

Una storia a tinte forti. Picchiato solo per avere compiuto un gesto civico, da ragazzo per bene. L’aggressione si è verificata ieri sera a Roma nel quartiere Montesacro. Erano circa le 18.30, quando il minore è uscito dalla chiesa che frequenta e ha trovato sulla strada il portafogli che conteneva 70 euro.

Pestato dal branco dopo aver restituito un portafoglio

Il ragazzo non ha pensato un attimo su cosa fare. Ha fatto la cosa giusta: si è guardato intorno cercando il proprietario del portafogli. Ha visto tre ragazzini ai quali ha chiesto gentilmente se il portafogli fosse il loro. D’improvviso la situazione è precipitata. I tre coetanei l’hanno accerchiato e malmenato. Il ragazzino è caduto a terra dolorante. I tre sono fuggiti a piedi con il portafogli. Il minore è tornato a casa sconvolto dai genitori che l’hanno accompagnato in ospedale dove è stato medicato. Poi, i genitori si sono recati alla polizia per denunciare il pestaggio. Le indagini sono in corso. Gli agenti presumono che i minori ricercati possano essere residenti della zona. Non è escluso che vengano individuati in poco tempo. Devono rispondere di lesioni e rapina.