per amor vostro

Per Amor Vostro: il nuovo film di Gaudino raccontato dai protagonisti

“Per Amor Vostro” è la nuova opera girata a Napoli firmata da Giuseppe Gaudino con protagonisti Valeria Golino e Massimiliano Gallo

Ai margini della conferenza stampa per l’anteprima a Napoli, e l’uscita nelle sale di “Per Amor Vostro” dal 17 Settembre, il regista Giuseppe Gaudino, l’attrice protagonista Valeria Golino, che interpreta il ruolo di Anna e il coprotagonista Massimiliano Gallo che l’affianca come Gigi Scaglione, suo marito sul set, nella video intervista spiegano i momenti clou vissuti sul set. Dai momenti difficili sia da un punto di vista logistico che emotivo oltre che il concept del progetto filmico, durato oltre un anno tra sceneggiatura, set e montaggio video con la realizzazione di effetti grafici e color correction prevista sin dall’inizio della produzione.

Per Amor Vostro: parlano i protagonisti

Il film narra una storia di riscatto, che parte da lontano, dall’infanzia vissuta in riformatorio a seguito di un’assunzione di colpa per coprire il furto di gioielli portato a segno dal fratello. Anna cresce, si sposa con Gigi Scaglione e ha tre figli, due femmine e un maschio, quest’ultimo sordomuto, condizione che le verrà rinfacciata dal marito nei momenti di conflitto più duri.

Anna, a differenza di suo marito, cerca la retta via, e trova un lavoro nel mondo del cinema e della televisione, ambiente che l’aveva sempre affascinata nonché modalità di interazione, complicità e dialogo con il figlio Arturo, con il quale tutta la famiglia comunica grazie al linguaggio Lis.

Frustata dal maltrattamento psicologico e fisico che suo marito le riserva, è facile preda delle attenzioni del primo attore del set per cui lei lavora, interpretato da Adriano Giannini. Ciò che sembra vero amore, è solo la facciata di un ricatto di cui Anna si renderà conto solo verso la fine.

Il film, così come gli spettatori avranno modo di vedere sul grande schermo, è un’opera border line con il genere d’animazione. Non mancano gli effetti grafici e d’animazione realizzati a computer oltre che una color correction pensata all’origine dei tempi per meglio sottolineare il messaggio del bene e del male oltre che i vari snodi della vicenda e le emozioni dei vari personaggi.

Valeria Golino interpreta Anna, una donna che fin da piccola ha pagato per colpe non sue, che cresce con le sue insicurezze e stati d’animo contrastanti ma che sa ancora sognare e per amor dei figli trova il coraggio per la denuncia del male, per far giustizia alle malefatte del marito coinvolto in un giro di usura.

Sullo sfondo, ora in bianco e nero, ora a colori, una Napoli, anche esoterica e religiosa, dalle antiche tradizioni votive, dai contorni, a tratti sfocati che passa per le grotte di Miseno, per il panorama di Marechiaro, per Via Posillipo, per Fuorigrotta e lo Stadio San Paolo e per Montesanto.