Pazza Inter, sotto di due gol rimonta e vince 3-2 fuori casa

Sotto di due gol all’intervallo, i nerazzurri ribaltano il risultato con Alvarez e la doppietta di Palacio.

Il primo tempo dell’Inter è da film horror, squadra svogliata, senza mordente e che sbaglia moltissimo. Il Catania è bravo ad approfittarne subito, all’8′ Juan Jesus fa la frittata, cerca di proteggere il fallo laterale ma regala palla a Bergessio che facilmente batte Handanovic. Al 14′ Gomez si fa parare il tiro da Handanovic, al 19′ il Catania ottiene già il doppio vantaggio con Marchese che incrocia di testa sulla punizione di Lodi.

Dal 23′ al 28′ ci prova due volte Rocchi, oggi in attacco con Guarin alle sue spalle, ,ma non impensierisce il portiere avversario. Dalla parte di Juan Jesus il Catania fa ciò che vuole, in bambola il difensore brasiliano. Al 32′ ci prova Ricky Alvarez ma senza fortuna, al 44′ c’è l’occasione più pericolosa per l’Inter, che si riduce al cross basso di Guarin su cui il difensore catanese Pablo Alvarez interviene ed evita inconvenienti.

Nel secondo tempo non c’è più Rocchi, avulso dalla manovra e al suo posto c’è Palacio, cambio che si rivelerà azzeccatissima. Dopo 7 minuti l’Inter accorcia, proprio Palacio evita l’intervento di Rolin e regala un bel pallone ad Alvarez che di testa batte Andujar.

Il Catania non alza i ritmi e l’Inter sembra molto più in palla. Il pareggio arriva al 25′ con Palacio, assoluto protagonista della partita. Pereyra crossa da sinistra e l’argentino fa 2-2 di testa. I nerazzurri aumentano la pressione, al 44′ Cambiasso sbaglia un gol già fatto, il suo tiro ad incrociare su assist di Schelotto va a lato di pochi centimetri.

Nei minuti di recupero ci pensa però Palacio a completare la rimonta, l’argentino scambia con Cambiasso e in area batte Andujar. Palacio decisamente uomo partita. L’Inter si porta al quarto posto a parità di punti con la Lazio a quota 47, distaccata di un solo punto dal Milan.

 

Michele Longobardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *