Pausilypon Suggestioni all'Imbrunire

Pausilypon Suggestioni all’Imbrunire: sabato 18 “Omaggio a Cimarosa”, domenica 19 “Red Fish – Primo Studio Sulla Solitudine”

Pausilypon: in scena “Omaggio a Cimarosa” di Dario Candela e la prima nazionale di “Red Fish – Primo Studio Sulla Solitudine” di e con Arianna D’Angiò.

Sabato 18 e Domenica 19 giugno, la rassegna di Pausilypon Suggestioni all’Imbrunire giunge al quarto appuntamento con due nuovi spettacoli, di cui una prima nazionale, che coniugano, come di consueto, musica e teatro nello scenario naturalistico del Parco archeologico ambientale del Pausilypon.

Sabato 18 giugno: il pianista e musicista Dario Candela presenta “Omaggio a Cimarosa” un programma di sonate in un solo tempo e dal carattere solare (di cui il pianista napoletano è qualificato studioso presso l’Università di Napoli). Musicista eclettico, Dario Candela si forma a Napoli (diploma di Pianoforte, Musica corale – Direzione di coro e Composizione) quindi in Francia come allievo di Aldo Ciccolini e si laurea in Lettere all’Università “Federico II”, vincendo una borsa di ricerca e collaborando per progetti di ricerca musicologica. Suona da solista e in varie formazioni cameristiche collaborando in decine di concerti con i Virtuosi Italiani, i solisti del San Carlo, Rocco Filippini, Alain Meunier, AntonyPay, Francesco Manara, Luca Signorini e, inoltre, con Bruno Canino e Roberto De Simone in sedi ed enti come il Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Mercadante di Napoli, Teatro de la Commedie Francaise di Parigi, Teatro delle Erbe di Milano e molti altri.

Domenica 19 giugno: l’antico teatro della Villa d’Otium diventa palcoscenico per la prima nazionale di “Red Fish – Primo Studio Sulla Solitudine”, di e con Arianna D’Angiò – Altradefinizione. Un lavoro di teatro corporeo nato dall’adattamento di una piece storica di Etienne Decroux durante il corso di formazione dell’accademia del teatro Bellini di Napoli, ed è la prima tappa di uno studio sul tema dell’essere soli. La ricerca si dirige a scolpire sulla scena quei momenti in cui ci si sente lontani e distanti. Quando ci si sente come un pesce rosso, immersi nella propria bolla d’acqua, quando ogni suono diventa silenzio ed ogni silenzio diventa la voce dei nostri pensieri. E ancora la solitudine che passa dall’essere un fenomeno triste ad un altro più piacevole, nella sua accezione positiva, meditativa; e proprio questo movimento del pensiero e delle emozioni di un uomo comune, si è trovato lavorando alla riscrittura del repertorio di Decroux, negli adattamenti de “Il Combat” e de “La Meditazione”. Con Ivano Bruner, Daria D’amore, Chiara Di Bernardo, Giovanna Landolfi, Lorenzo Massa, Luigi Palmisano, Maria Claudia Pesapane.

La rassegna, ideata e curata dal Centro Studi Interdisciplinari Gaiola Onlus d’intesa con la Soprintendenza Archeologia della Campania e con il sostegno del Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura e al Turismo, prosegue fino al 26 giugno, con la direzione artistica di Stefano Scognamiglio e Francesco Capriello. Tutti gli spettacoli non utilizzano allestimenti scenici, elettronici ed infrastrutturali che possano alterare il fascino naturale del sito archeologico.

Ad accogliere i partecipanti c’è un rinfresco di qualità di specialità dell’agro Campano in abbinamento con i vini BIO certificati di due cantine campane selezionate dall’Associazione Ager Campanus: sabato in degustazione i vini di Cantina Morone Guardia Sanframondi (BN), mentre domenica i vini prodotti dell’Azienda Agricola Casebianche Torchiara (SA).

Info Pausilypon Suggestioni all’Imbrunire

Ingresso ore 18.00 Grotta di Seiano (Discesa Coroglio 36, Napoli)

I possessori del biglietto acquistato in prevendita possono accedere al sito con la visita guidata offerta dal CSIGaiola onlus (turni di visita dalle 17.00 alle 17,45, previa prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento disponibilità).Prevendite: Etes – www.etes.it

INFO: www.suggestioniallimbrunire.org

info@gaiola.org Tel: 0812403235 – 3285947790