Paura al Vomero: spari durante la notte. Un vigile scaccia i ragazzi molesti con un proiettile sparato in aria

La movida notturna e rumorosa del Vomero è un problema ormai conosciuto. Questa notte un agente della Polizia Municipale ha pensato bene di scacciare alcuni ragazzi esplodendo un proiettile in aria con la sua pistola d’ordinanza mentre era fuori servizio

Il Vomero è uno dei quartieri più frequentati dalla gioventù napoletana che di sera, e anche di notte, ama fermarsi a bere qualcosa nei locali della zona e chiacchierare con gli amici. A volte, però, la movida notturna diventa molesta per chi in quelle zone ci abita; proprio come è capitato questa notte. In Via Pellegrino De Cicco,verso le 2.00 del mattino circa, una comitiva di ragazzini è stata protagonista di uno scontro con un maresciallo della Polizia Municipale fuori servizio. L’uomo abita proprio su quella strada e i ragazzi si erano incontrati proprio sotto la sua finestra; il maresciallo è stato svegliato dai loro schiamazzi ed è sceso per intimargli il silenzio. Ma non scende “solo”, con lui la pistola d’ordinanza. La giovane comitiva è sorda ai richiami dell’agente, e quel punto il sottufficiale esplode senza esitazioni un proiettile in aria seminando il panico tra il gruppo di giovani e tra i residenti della zona.

La indagini dei Carabinieri

I Carabinieri della compagnia del Vomero, coordinati dal capitano Giovanni Ruggiu, sono arrivati pochissimo dopo che la comitiva molesta si era dileguata dopo lo sparo e stanno indagando sull’accaduto. Al maresciallo è stata sequestrata subito la pistola d’ordinanza ed è stato denunciato per minacce aggravate mentre, a breve, sarà vagliata la sua posizione al comando.