Parma-Napoli, i precedenti: crociati in vantaggio sugli azzurri

Nei precedenti al Tardini, il Parma in vantaggio sul Napoli

Domani sera sarà una partita dalle mille emozioni: Parma-Napoli, ducali contro partenopei, ha sempre riservato grande spettacolo ed intenso agonismo. Il Napoli viene dalla bella vittoria casalinga contro la Juventus; il Parma invece, dopo la marcia trionfale di 17 risultati utili consecutivi, ha perso contro Juve, Lazio e Roma, un trittico davvero micidiale. Le squadre pertanto arrivano a questa sfida con umori e stimoli differenti: gli azzurri di Benitez vorranno mantenere questo trend positivo, mentre i ragazzi di Donadoni avranno sicuramente voglia di riscatto e cercheranno di fare la loro partita nonostante le varie assenze.

9 vittorie Parma, 3 pareggi, 7 vittorie Napoli

Parma e Napoli, si sono sfidati al Tardini 19 volte nella loro storia, tra serie A, B e coppa Italia. Lo score è decisamente a vantaggio dei ducali con 9 vittorie, a fronte delle 7 degli azzurri; solo 3 i pareggi. Trenta le reti per il Parma, solo 24 quelle del Napoli. Una trasferta risultata sempre ostica per i partenopei. C’è da dire però che nelle ultime stagioni il Napoli è riuscito a portar via, dalla città ducale, il bottino pieno: l’ultima vittoria azzurra risale infatti proprio alla stagione passata, con le reti di Hamsik e Cavani a rimediare all’autogol di Cannavaro sul tiro di Sansone. Sconfitta ancora più pesante per i crociati perché si interruppe il record di imbattibilità in casa che durava ormai da addirittura un anno solare.

I ducali non vincono, in campionato, dal 2001

La squadra di Donadoni, secondo le statistiche, è si in vantaggio sul Napoli ma l’ultima vittoria ducale è ormai datata 2006, in coppa Italia, con un sonoro 3-1 (Cigarini e doppietta Dedic per il Parma, Dalla Bona per i partenopei). Per risalire all’ultima vittoria in campionato del Parma, si deve andare indietro di altri 5 anni: era il  6 maggio 2001 ed i padroni di casa si imposero con un netto 4-0 (Micoud, Milosevic e due volte Di Vaio). Stagione fantastica, per gli allora gialloblu, terminata al quarto posto centrando la qualificazione ai preliminari di Champions League.

L’ultimo pareggio invece risale al 2009, il match terminò 1-1 con le reti prima del Napoli con Denis e poi con Amoruso su calcio di rigore al 40′ del secondo tempo.

Una sfida sempre particolare

Quando Parma e Napoli si sfidano non è mai come se fosse una partita come le altre: se da una parte vige incontrastato un mix di amore-odio tra i tifosi, grande rispetto e stima reciproca vige invece tra le due società, oggi come 20 anni fa. Ghirardi e De Laurentiis, Bigon e Leonardi un rapporto di stima che ha portato tante volte ad intavolare trattative e/o scambi importanti in questi ultimi anni. Molti infatti sono i giocatori che hanno indossato entrambe le maglie, soprattutto in sfide passate.

Un match quindi tutto da godere, con entrambe le squadre desiderose di portare a casa i 3 punti. Le statistiche parlano chiaro: al momento i ducali sono in vantaggio, il Tardini invece è campo ostico per il Napoli ma tutto può succedere. Noi non aspettiamo che domani.