Parlate, parlate … La doppietta che spazza via il gossip.

Il Napoli vola sulle ali di Cavani

Da atleta di Cristo a uomo di facili costumi, da una media realizzativa da fare invidia a un digiuno di otto gare. Era stata questa la parabola discendente di Cavani soprattutto negli ultimi giorni con tante voci che lo vogliono innamorato della figlia di un ristoratore napoletano e quindi per questo la moglie Soledad sarebbe andata a partorire il secondogenito in Uruguay senza il consorte, evento a cui Edinson ha dedicato uno dei goal col gesto del ciuccio.

La partita di oggi, Napoli – Atalanta 3-2, recita anche Cavani 2- Corvi 0 . Nell’esultanza Cavani con le mani fa il verso a coloro che hanno sparlato di lui e che, siano vere le voci o meno, ha messo a tacere riportando gioia nei tifosi e il Napoli alla vittoria grazie anche al goal di Pandev.

27 gennaio17 marzo: la memoria per la Shoah e la festa per l’unità d’Italia e poi calcisticamente gli estremi di questa brutta parentesi della carriera di Cavani, che oggi è tornato al goal, con una doppietta appunto.

” Chi non ha peccato scagli la prima pietra”: dunque evitiamo di giudicare la condotta di una persona, soprattutto se non sono accertate le cronache rosa. Quello che magari si può dire era che Cavani, entrato in sordina nell’ambiente azzurro, stava diventando un po’ troppo spavaldo e forse questa serie di partite no gli è servita a riportarlo un po’ con i piedi per terra, a fargli riacquistare un po’ di umiltà.

Come esempio di umiltà potrebbe rifarsi al nuovo Papa, sudamericano come lui, ma che il matador, essendo evangelico, non riconosce come capo spirituale, però Papa Francesco sta facendo breccia nei cuori non solo dei cattolici.

Tornando al calcio, Cavani torna a segnare, e con lui anche Pandev, il macedone dopo 161 giorni, il tutto nella 400esima partita di De Laurentiis alla presidenza del Napoli.

Parlate, parlate … lui segna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *