Si scioglie a metà il sangue di San Gennaro. Papa Francesco è il primo

Papa Francesco a Napoli: Non ci si sposa

L’arrivo di Papa Francesco a Napoli, sabato 21 marzo, blocca ogni evento della città. Compresi i matrimoni

L’arrivo di Papa Francesco a Napoli avrà il potere di fermare il tempo e limitare lo spazio nel capoluogo campano. Le strade saranno, attraverso un piano studiato e pronto a essere messo in atto sabato 21 marzo, chiuse totalmente al traffico. E, in determinati casi, fin dal giorno prima. Vi saranno cecchini piazzati sui tetti dei palazzi che, da Scampia a Chiaia, seguiranno l’intero percorso del Pontefice. Percorso lungo il quale il parcheggio sarà vietato praticamente ovunque. Anche ai taxi. Perfino la stazione Toledo della metropolitana, per questioni di sicurezza, resterà off limits dalle 11.30 alle 14.

Per l’arrivo di Papa Francesco, città paralizzata. Impossibile muoversi in auto, anche per raggiungere matrimoni

Praticamente, sarà impossibile muoversi con l’auto in centro e lungo tutto il tragitto seguito da Papa Francesco. Senza la minima deroga per alcun evento. Persino i matrimoni. L’unico modo per raggiungere i quali sarà con gli autobus. Gratis per arrivare fino ai luoghi delle celebrazioni. Che, a questo punto, per la tranquillità degli sposi e degli invitati, viene da pensare meglio non siano stati proprio organizzati.

 

Leggi anche: Papa Francesco a Napoli, nove maxischermi per l’eventoPapa Francesco a Napoli: strade chiuse e percorsi deviatiPapa Francesco a Napoli, pronto il piano stradale