Panchine roventi: da Conte a Mazzarri, tutti gli allenatori pronti a cambiare in Serie A

Quella che sta per arrivare sarà un’estate rovente per le panchine di Serie A. Conte, Mazzarri, Allegri, passando per Montella fino a Stramaccioni ed Andreazzoli. Sono molti i tecnici che a fine stagione, chi sicuramente chi quasi, cambieranno aria.

Tra le prime quattro della classifica, l’unica che ha la certezza quasi assoluta di mantenere il prioprio tecnico è la Juventus. Infatti, nonostante qualche mugugno, Antonio Conte rimarrà con i bianconeri anche nella prossima stagione.

L’alone di incertezza riguarda invece le panchine di Napoli e Milan. All’ombra del Vesuvio è già partito il toto-Mazzarri. Rinnova o va via? La risposta si avrà solo dopo la partita con la Roma, a campionato concluso. La sensazione tuttavia è che mai come quest’anno il tecnico di San Vincenzo sia propenso a cambiare. Su di lui ci sono la Roma e l’Inter, nel caso Moratti decida di allontanare Stramaccioni.

Anche il Milan deve capire a chi affidare le redini della squadra. Allegri, nonostante la smobilitazione della scorsa estate, sta traghettando i suoi al terzo posto che significa preliminare di Champions. Nonostante tutto il toscano non è sicuro di restare. Galliani spinge per la riconferma, mentre il Presidente Berlusconi non appoggia più il tecnico e vorrebbe ripartire con una nuova guida, anche se nelle ultime ore ci sono stati segnali di riavvicinamento che potrebbero far cambiare idea al cavaliere.

In caso di addio l’ex allenatore del Cagliari potrebbe approdare o a Roma, sponda giallorossa dov’è in ballottaggio con Mazzarri, oppure proprio a Napoli per sostituire il conterraneo. A Firenze i Della Valle garantiscono sulla permanenza di Montella e gli indizi spingono in questa direzione. Almeno per un altro anno l’Aeroplanino dovrebbe rimanere con i gigliati, a meno di offerte irrinunciabili (attenzione al Napoli, squadra gradita all’allenatore come risulta dalle parole rilasciate oggi a Bein sport).

Chi dirà addio con sicurezza a fine campionato sarà Aurelio Andreazzoli. L’ex collaboratore di Spalletti non ha convinto la dirigenza giallorossa che a fine anno sceglierà il quarto allenatore in tre anni di proprietà americana. La scelta ricadrà quasi sicuramente su uno tra Mazzarri ed Allegri, con il primo in vantaggio. Sempre che almeno uno tra i due decida di cambiare squadra.

Infine, per quanto riguarda l’Inter, Moratti dovrebbe riconfermare Stramaccioni. L’infinita serie di infortuni, che ha colpito i nerazzurri, non sono un alibi alla disastrosa stagione che si avvia alla conclusione, anche se può essere un‘attenuante. Proprio per questo il Patron sembra orientato a non cambiare. In caso contrario Mazzarri potrebbe essere il prescelto, sempre in caso di addio al Napoli.

Francesco Monaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *