Palermo Napoli 0-1, Higuain riporta i suoi a -3 dalla Juve

Palermo Napoli 0-1: bianconeri a più tre, Roma a cinque punti dalla squadra di Sarri. Con 27 reti stagionali è record per Higuain.

Dubbio Hamsik, certezza Napoli

Nelle ore precedenti alla gara si rincorrono le voci di un possibile stato influenzale per Marek Hamsik: tutto sotto controllo, lo slovacco entra in campo al fianco dei titolarissimi. Novellino schiera i suoi con un 4-3-2-1, con Quaison e Vazquez alle spalle di Gilardino. Il primo quarto d’ora è tutto appannaggio degli ospiti, con Lorenzo Insigne che sfiora il vantaggio dopo appena 2′, sciupando tutto dopo una respinta corta di Sorrentino. Lo stesso frattese al 14′ mette in mezzo per Callejon che fa da sponda per Higuain: Andelkovic in qualche modo ci mette una pezza deviando in angolo.

Ancora il Pipita

Giocando però ad una porta soltanto, capita che il pallone vada in porta: il vantaggio è firmato, manco a dirlo, da Gonzalo Higuain che, su rigore, scrive 27 nella classifica marcatori e la data sull’agenda, visto che segna il suo record personale in carriera. Novellino passa al 4-2-3-1 ed il nuovo modulo si rivela più adatto a cogliere il Napoli in contropiede, prima con Hiljemark e poi con Vazquez, il più pericoloso tra i suoi, sul cui sinistro al 42′ Reina deve fare gli straordinari.

Ricomincia la corsa

Nei primi minuti della seconda frazione Insigne torna a rendersi pericoloso: in particolare al 56′ l’assist di Jorginho per l’attaccante è sublime ma Sorrentino è bravo in uscita a chiudere lo specchio della porta. Entra Mertens ma a fargli spazio stavolta è Callejon, così come Hamsik lascia il posto a David Lopez. Il belga ha una buona occasione al 78′: tiro al volo su assist di Higuain, Sorrentino para ancora. Quasi nessun’occasione per i rosanero, ad eccezione di un cross al veleno di Vazquez che Ghoulam intercetta negando il gol a Quaison. Il Napoli espugna meritatamente il Barbera e riaccende la lotta Scudetto, continuando con un passo da record di punti.