Osservatorio Oncologico in attesa di un Registro dei Tumori.

di Anna Copertino

Alla presenza di giornalisti e medici, a Napoli nella Sala Giunta di Palazzo S. Giacomo, si e’ presentato il primo Osservatorio Oncologico.
Fortemente voluto dall’assessore alle Politiche Giovanili, Pina Tomassielli l’osservatorio e’ propedeutico alla costituzione di un Registro dei Tumori.
Napoli, e’ la città che detiene il primato di piu alto tasso di mortalità, anche infantile, per patologie oncologiche.
Dati allarmanti, che hanno convinto a maggiori controlli per tutto ciò che riguarda discariche e cave, che rendono un’ insalubrità ambientale di tutto il territorio, in particolare per quello di Napoli e Caserta.
Proprio per in virtù di questi dati, l’assessorato ha ritenuto importante e necessario, di valutare dei dati del Comune di Napoli, descrivendo la mortalità per patologie oncologiche (tumori) in ogni municipalità, trovando i nessi con i i fattori sociali, ambientali ed economici.
Con la collaborazione dell’associazione ANGIR (associazione napoletana giovani ricercatori) composta da professionisti con esperienza in campo oncologico, che si occuperà di censire tutti i dati dall’anno 2000 al 2010, per fascia d’età, per singoli quartieri, per sesso, e per neoplasie.
L’ assessore Pina Tomassielli, ha proposto di sperimentare l’osservatorio, proprio per una costruzione sociale della salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *