san giovanni bosco

Ospedale San Giovanni Bosco, camera operatoria di nuovo “occupata”

Continua l’incubo dei pazienti dell’ospedale San Giovanni Bosco, illusi solo ieri dalla “liberazione” della camera operatoria

Finalmente, ieri mattina, all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, i chirurghi hanno potuto riprendere il loro lavoro. Questo perchè, finalmente, una delle due camere operatorie, occupate da tempo da pazienti di rianimazione, è stata liberata. Situazione che, però, è stata più che effimera, durando, infatti, forse neanche 24 ore. Si perchè dopo il terzo intervento, un paziente appena operato, dopo il terzo intervento, non è più uscito dalla camera operatoria, considerato che, nel frattempo, la rianimazione era stata nuovamente tutta occupata. L’uomo si è trovato così bloccato, intubato e attaccato a un respiratore.

 

Ennesima situazione paradossale all’ospedale San Giovanni Bosco

Una situazione a dir poco paradossale. Un vero e proprio incubo per chi era finalmente pronto a essere sottoposto alla sua operazione, ma è stato di nuovo rispedito in camera di degenza in attesa di un nuovo ordine. Costretto a passare i prossimi giorni dove già, in condizioni di normalità, nessuno vorrebbe trovarsi. Figurarsi nell’ennesima situazione surreale come quella che coinvolge il San Giovanni Bosco.