Stabilimento Fca di Pomigliano d'Arco: al massimo in classificazione efficienza

Operaio della Fca di Pomigliano licenziato si cosparge di benzina sotto casa di Di Maio

Uno dei cinque operai della Fca di Pomigliano d’Arco licenziati, si è incatenato davanti casa del ministro Di Maio e si è cosparso di benzina

Uno dei cinque operai della Fca di Pomigliano d’Arco per cui la Cassazione ha dato oggi l’ok al licenziamento, si è incatenato davanti casa del ministro del Lavoro Luigi Di Maio, a Pomigliano d’Arco (Napoli), e si è cosparso la testa con una bottiglia di benzina. L’operaio, Mimmo Mignano, è in compagnia di un altro dei licenziati. Le forze dell’ordine lo hanno bloccato e lo hanno soccorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *