uccise un giovane boss

Omicidio Modena: resta in carcere il 50enne di Avellino sottoposto a fermo

Resta in carcere Pietro Ragazzo, il 50enne di Avellino sottoposto a fermo da parte della procura di Modena a seguito dell’omicidio di Raffaele Cavaliere

Resta in carcere Pietro Ragazzo, il 50enne di Avellino sottoposto a fermo da parte della procura di Modena a seguito dell’omicidio di Raffaele Cavaliere, suo socio in affari avvenuto martedì nella città emiliana.

 

Omicidio Modena: l’uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere

Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari, Elonora Pirillo, che a conclusione dell’udienza di convalida del fermo, svoltasi ieri, si era riservato sulla decisione. Il gip non ha convalidato il fermo, ma ha emesso una ordinanza per la custodia cautelare in carcere. Ragazzo, difeso dall’avvocato modenese Flavia Sandoni, proprio nell’udienza di convalida si era detto estraneo ai fatti, avvalendosi subito dopo della facoltà di non rispondere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *