Ciro Esposito, al via il processo per omicidio. La madre: "Giustizia trionferà"

Omicidio Ciro Esposito, al via il processo. La madre: “Giustizia trionferà”

Le parole dell’avvocato Angelo Pisani: “Chiederemo che Ciro Esposito sia dichiarato vittima della criminalità organizzata”

“Finalmente inizia il processo, anche se per me dovrebbe finire oggi”. Ha detto così Antonella Leardi, la mamma Ciro Esposito, il giovane tifoso del Napoli ferito a morte con un colpo di pistola lo scorso 3 maggio, a poche ore dalla finale di coppa Italia disputata a Roma da Fiorentina e Napoli.

 

La madre di Ciro Esposito: “Sono una mamma che vuole eliminare violenza dagli stadi”

La signora Leardi, come riporta askanews, arrivata nell’aula bunker di Rebibbia per seguire la prima udienza del procedimento a carico di Daniele De Santis, l’ultrà giallorosso accusato di aver sparato a Esposito nei pressi dello stadio Olimpico, ha poi aggiunto: “Ormai i fatti sono evidenti. Sono certa che la giustizia trionferà”. Per quanto riguarda gli striscioni ingiuriosi nei suoi confronti apparsi nel corso di un match di campionato disputato nella capitale qualche mese fa, Leardi ha affermato: “Non importa degli striscioni e dei cori allo stadio. Sono una mamma che sta facendo di tutto per eliminare la violenza negli stadi. Queste persone devono solamente vergognarsi. Piuttosto dovrebbero unirsi a me in questa lotta che sto portando avanti”.

 

Avvocato Pisani: “Chiederemo Ciro Esposito sia dichiarato vittima criminalità organizzata”

Il difensore di parte civile, l’avvocato Angelo Pisani, ha spiegato: “Aspettiamo giustizia a un anno da questa tragedia ingiustificabile”. Il legale, accompagnato dai genitori di Ciro, ha poi affermato: “Chiederemo che il ragazzo sia dichiarato vittima della criminalità organizzata. Lo sport non ha alcun collegamento con questi assassini e lo stato si deve assumere la responsabilità per quanto accaduto”. La III municipalità di Napoli, il quartiere Scampia, ha annunciato con il penalista la richiesta di costituirsi parte civile.