Oggi presidio sul luogo dell’uccisione di Davide – si temono incidenti

Appuntamento alle 16 alla rotonda di Via Cinthia: “Mai più omicidi di Stato”

A pochi metri dal luogo dove è stato ucciso il 17enne Davide Bifolco, oggi pomeriggio alle ore 16, alla rotonda di Via Cinthia, si terrà un presidio per rappresentare “la nostra indignazione e la solidarietà alla famiglia e agli amici di Davide come persone e abitanti di questa città”. E’ quanto riporta un messaggio postato su facebook e privo di firma.

Non intendono farsi promotori o rappresentanti di persone o gruppi precisi; «Vogliamo essere in piazza, senza pretesa di rappresentare niente e nessuno se non la nostra indignazione e la solidarietà alla famiglia e agli amici di Davide come persone e abitanti di questa città. Perché mai più deve ripetersi

Gli estensori del messaggio parlano esplicitamente di “morti di stato”: “Davide, un ragazzo di nemmeno 17 anni, è stato ucciso semplicemente perché non si è fermato con il motorino all’alt dei carabinieri – non è la prima volta che accade, che a un posto di blocco si trovi la morte. Ricordiamo troppe morti di Stato, da Cucchi ad Aldovrandi a Mario Castellano. Non si può perdere la vita così, perchè le forze dell’ordine credono di essere in guerra quando si trovano nei quartieri popolari. Non si può accettare che se a morire è un ragazzo dei nostri rioni, un ragazzo che aveva tutta la vita davanti, la stampa e i benpensanti facciano intendere sotto sotto che ‘se l’è cercata…”.

Pare che interverranno anche i 99 Posse, storico gruppo musicale antagonista napoletano.