Una notte al Museo: musei aperti fino alle 24, ecco dove andare a Napoli

Da Palazzo Reale a Castel Nuovo, dal Pan al Convento di San Domenico Maggiore. Ecco tutti i monumenti e i poli museali visitabili a Napoli durante la notte europea dei musei al costo di un euro

Il weekend si avvicina e non sapete cosa fare? Questo sabato un’alternativa c’è: torna, dopo il grande successo dell’anno scorso, la Notte dei Musei, che sabato 17 maggio vedrà numerosi musei cittadini aprire i battenti al costo di un euro.

Notte dei Musei 2014: anche a Napoli sarà giorno tutta la notte

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha aderito infatti nuovamente alla Notte dei Musei, promossa dal Consiglio d’Europa nei 47 Paesi aderenti, consentendo l’ingresso a numerosi monumenti, musei e aree archeologiche a solo un euro. A Napoli sarà possibile visitare il Museo Civico di Castel Nuovo – Maschio Angioino, che resterà aperto gratuitamente dalle 20 alle 24, con l’ultimo ingresso alle 23,30. Alle 21 è in programma la rievocazione storica “L’amore tanto meraviglioso. L’arme le cortesie e l’audaci imprese al tempo di Alfonso”, un percorso guidato teatralizzato organizzato nell’ambito del Maggio dei Monumenti dall’Associazione Fantasmatica e dalla Compagnia d’Arme La Rosa e La Spada.

Le mostre cittadine più prestigiose aperte fino alle 24

In alternativa, chi ancora non l’ha fatto potrà visitare “Una Mostra Impossibile”, prorogata fino al 31 maggio dopo il grande successo di visitatori: un allestimento di 117 riproduzioni di capolavori di Leonardo, Raffaello, Caravaggio, esposte tutte insieme in un suggestivo percorso sulla storia dell’arte visitabile al Convento di San Domenico Maggiore fino alle 24, con ultimo ingresso alle 23. Ancora, per gli amanti dell’arte contemporanea resterà aperto in città il Pan | Palazzo delle Arti Napoli, che accoglie la mostra “Andy Warhol – Vetrine”, eccezionalmente al costo di 5 euro, con ingresso fino alle 23.

Una visita “speciale” a Palazzo Reale

Infine, la “Notte dei Musei” è l’occasione prescelta per l’inaugurazione dell’itinerario QR code nelle sale dell’Appartamento Storico di Palazzo Reale di Napoli. Durante la visita sarà possibile accedere, utilizzando smartphone e tablet, ai contenuti multimediali di approfondimento di una selezione delle opere principali. 60 i punti di interesse “multimediali”. Inquadrando il QR code con il proprio dispositivo infatti il visitatore avrà accesso a testi, immagini, audio o video che raccontano la storia del palazzo e delle principali opere esposte. Sarà possibile vedere immagini d’epoca e disegni del palazzo, ricostruzioni di allestimenti di ambienti attraverso elaborazioni grafiche virtuali; leggere le firme degli autori e osservare nel dettaglio gli elementi decorativi sul soffitto grazie allo zoom; e poi ancora confrontare opere d’arte, ascoltare le riproduzioni di composizioni musicali o ammirare le animazioni di elementi meccanici associate a particolari arredi, visionare i documenti relativi agli interventi di restauro. Una vera e propria visita multimediale pensata per offrire ai visitatori un nuovo modo di fruire dello spazio museale, entrando nel vivo della storia dei monumenti. Insomma, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Di notte la cultura costa meno!