Ecco le nostre Miss. Ben due ragazze campane tra le 24 finaliste di Miss Italia: una è Rosaria Aprea

Anna Cataletti, ballerina 23enne originaria di Ercolano, e Rosaria Aprea, la miss diventata simbolo della lotta alla violenza sulle donne, si contenderanno il titolo di più bella d’Italia il prossimo 14 settembre a Jesolo

Miss Italia 2014 è in dirittura d’arrivo: la finalissima, condotta da Simona Ventura, andrà in onda il 14 settembre su La7. A contendersi il titolo di più bella d’Italia le 24 ragazze rimaste in gara, provenienti da tutte le regioni italiane. E tra loro ci sono ben due giovani campane: Rosaria Aprea e Anna Cataletti.

Rosaria Aprea, la numero 12, arriva da Macerata Campania (CE); ha 21 anni, è alta 1,80 ed è mamma di un bimbo di nome Mauro. Già nota per le vicende di violenza subita dal suo ex fidanzato e padre del bimbo, che la ragazza ha avuto il coraggio di denunciare diventando il simbolo della lotta contro la violenza sulle donne. Rosaria afferma di vivere il suo secondo tempo, per lei Miss Italia è un sogno ma anche un’opportunità per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dello stalking; vorrebbe aiutare le persone che hanno subito le sue stesse violenze affinché non abbiano paura a denunciare il loro persecutore. Il suo motto è: Io amo la libertà e la vera libertà è essere liberi di scegliere sempre.

Anna Cataletti, la numero 08, residente ad Ercolano (NA), è una ballerina professionista diplomata al teatro San Carlo di Napoli e il suo sogno è quello di poter danzare nei migliori teatri del mondo. Occhi verdi, 23 anni, alta 1,72; si definisce introversa e leale e non si lascia spaventare dagli ostacoli che anzi considera stimolanti. Il suo motto è: nel palcoscenico della vita sii sempre il miglior protagonista di te stesso. Questi i profili delle due concorrenti campane.

E allora che aspettate? Votate!