Nordic walking sul Lungomare: la sfida alla sclerosi multipla

Nordic walking sul Lungomare: la sfida alla sclerosi multipla

L’iniziativa è stata organizzata dal Centro Sclerosi Multipla, col patrocinio dell’ Associazione Italiana Sclerosi Multipla e della scuola di nordic walking

Ieri, 5 maggio, sul lungomare di Napoli si è tenuta una marcia per sfidare la sclerosi multipla.

Sotto la  guida dal professore Luigi Lavorgna, neurologo del policlinico della II Università di Napoli, l’evento sportivo ha radunato donne, uomini e ragazzi affetti dalla patologia.

L’importanza dello sport nei casi di sclerosi multipla

L’iniziativa è stata organizzata dal Centro Sclerosi Multipla della II Università, col patrocinio di Aism, l’ Associazione Italiana Sclerosi Multipla e della Sinw, la scuola italiana di nordic walking.

Proprio il nordic walking è stato protagonista dell’evento, trattandosi di uno sport utilissimo per i pazienti affetti dalla patologia.

Il prof. Lavorgna ha dichiarato: “Il nordic walking è uno sport che ha validità riabilitativa nei pazienti affetti da sclerosi multipla. Durante questo tipo di camminata, c’è un coinvolgimento attivo di tutti i muscoli, sia degli arti superiori sia inferiori. Inoltre, è uno sport che si può praticare ovunque senza bisogno di palestra o strutture, basta solo scegliere un posto piacevole.