Non solo Cavani, ecco il punto sul calciomercato del Napoli

De Sanctis e gli altri

L’ufficialità di Cavani al Psg ancora non è arrivata, nel frattempo però si delineano altre operazioni di mercato in casa Napoli. Già ufficiali l’esterno d’attacco Dries Mertens, dal Psv per 12,5 milioni di euro, e il portiere Rafael, per 5 milioni dal Santos.

Il brasiliano è stato acquistato come secondo portiere e il suo arrivo ha dato il via libera all’annunciata cessione di Antonio Rosati, che andrà a difendere i pali del neopromosso Sassuolo.

Ha rinnovato invece per un altro anno Roberto Colombo, in azzurro dal 2011 senza aver disputato alcun incontro ufficiale.

Riguardo il titolare, Benitez ha più volte ribadito che avrebbe confermato Morgan De Sanctis, ma negli ultimi giorni la Roma, dopo aver abbandonato l’idea Viviano, ha deciso di puntare su di lui e allora con il Pirata in giallorosso il Napoli potrebbe prendere un secondo brasiliano: l’ex interista Julio Cesar, fresco campione di Confederations Cup.

Un salto di qualità per il Napoli e anche una novità visto che nella sua storia la società partenopea conta finora solo due portieri stranieri, Navarro (2008-2009) e Renard (2004-2005).

In difesa non sono stati rinnovati i contratti di Grava e Campagnaro: il primo ricoprirà un ruolo dirigenziale, il secondo è un giocatore dell’Inter, forte del pre-accordo stipulato già a gennaio.

Capitolo centrocampo: El Kaddouri è vicinissimo al Torino, destinazione a lui gradita, per un prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino a favore della società granata; Donadel, stando alle ultime indiscrezioni, proverà a convincere Benitez, che dovrà esprimersi anche sui rientranti Gargano e Santana.

Il reparto offensivo comprende al momento Mertens, Pandev, Insigne, Armero e Hamsik, ai quali nella settimana prossima potrebbe aggiungersi, con tanto di ufficialità, anche Callejon, seconda punta/trequartista del Real Madrid. Il nome più importante sarà il sostituto di Cavani: in ballo Mirko Vucinic, Stevan Jovetic, Mario Gomez e Dzeko.

Il calciomercato è iniziato da soli 6 giorni, ma il 12 ci sarà già il raduno a Castelvolturno. Non resta che affidarsi alla voglia di De Laurentiis di creare una squadra competitiva e all’esperienza europea di Benitez, che punta più al gruppo e alla disposizione tattica piuttosto che a giovani promesse o campioni di primissimo ordine.

Il Napoli 2013/2014 si sta delineando ….

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *