Nomadi davanti al Municipio per dire no allo sgombero di due campi

Donne e bambini nomadi in piazza a Napoli per dire no allo sgombero disposto dalla Procura di due campi della periferia cittadina.

Donne e bambini nomadi in piazza a Napoli per dire no allo sgombero disposto dalla Procura di due campi della periferia cittadina. I manifestanti si sono riuniti davanti a Palazzo San Giacomo, sede del Municipio, chiedendo all’amministrazione cittadina di intervenire per evitare che decine di famiglie vengano cacciate dai due siti senza una proposta abitativa alternativa.

 

Nomadi in piazza a Napoli: presente il padre comboniano Alex Zanotelli

Circa 150 famiglie che dopo l’ennesimo sgombero erano riuscite a trovare ‘casa’ nell’area dell’ex Manifattura tabacchi dovranno abbandonare nei prossimi giorni il campo – spiega il padre comboniano Alex Zanotelli presente alla manifestazione – e la stessa sorte toccherà per altri 500 ospiti del campo di Scampia. E’ incomprensibile per me che la Procura di Napoli continui ad emanare decreti di demolizione dei campi per ‘giuste’ ragioni senza offrire alternative a queste persone”. ”Un accanimento – dice Zanotelliche vede negli sgomberi dei campi l’unica soluzione applicabile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *