gita scolastica

Nola, autista di una gita scolastica beccato senza patente

Alla fine la gita scolastica c’è stata lo stesso per i ragazzi del liceo classico di Napoli, in quanto un autobus sostitutivo è arrivato in loro aiuto.

L’autista era pronto per portare i ragazzi di un liceo classico di Nola in gita scolastica alla Certosa di Padula, soltanto che non era in possesso di regolare patente, lavorava a nero ed era stato condannato per detenzione di droga.

Il 53enne, di Boscoreale, è stato denunciato dagli agenti del distaccamento di Nola della Polizia Stradale. A lui si è arrivati grazie ai controlli preventivi disposti dal Miur sulle ditte e gli autisti delle gite scolastiche. I poliziotti sono così giunto al liceo classico di Nola ed effettuato i dovuto controlli prima della partenza. L’autista ha dunque esposto loro la patente D, per il trasporto delle persone, solo che era stata manomessa.

Gli hanno dunque chiesto di esibire la Carta di Qualificazione Conducente, documento in possesso agli autisti professionisti, ma la sua risposta è stata: “L’ho dimenticata a casa”. Sono scattati i controlli e hanno scoperto i suoi precedenti. Hanno inoltre scoperto che il contratto di prestazione occasionale e la Dichiarazione Sostitutiva dell’atto notorio stipulato tra la ditta ed il conducente erano falsi. L’uomo non era mai stato assunto.

Gita scolastica con conducente senza patente. Denunciato il titolare della ditta

Ovviamente è stato denunciato anche il titolare della ditta di trasporti quando si è scoperto che l’autista lavorava senza regolare contratto di lavoro. L’autista è stato multato per avere guidato il pullmann senza essere abilitato a farlo, con fermo amministrativo dell’autobus per 3 mesi. La vicenda per i ragazzi del liceo classico di Nola si è invece conclusa con un lieto fine, in quanto un autobus sostitutivo, tra l’altro della medesima ditta, è arrivato per portarli in gita scolastica.