Nino D’Angelo canterà a Scampia per Papa Francesco

Nino D’Angelo canterà per Papa Francesco durante la festa organizzata a Scampia. Il Cardinale Sepe mostra le ultime notizie sulla visita de Papa a Napoli

E’ previsto per il 21 marzo l’arrivo del Santo Padre nella città di Napoli e, a porre i suoi omaggi e saluti, sarà presente anche il cantante napoletano Nino D’Angelo il quale parteciperà alla festa organizzata a Scampia, prima tappa del Pontefice dopo la sosta al santuario di Pompei. Un momento caratterizzato dalla musica che vedrà anche la partecipazione della show girl Veronica Mazza.

Durante la mattinata sono emersi nuovi particolari riguardanti la visita di papa Francesco a Napoli,  al termine di una riunione in Curia alla quale, con il Cardinale Crescenzio Sepe, hanno partecipato i rappresentanti di Comune, Regione, Prefettura, Questura e Autorità portuale. Il vescovo ha infatti deciso di organizzare una riunione per mettere a punto gli ultimi dettagli sulla visita del Papa tra cui il numero di biglietti da emettere per la sistemazione dei fedeli. “Una distribuzione che sarà affidata alle parrocchie – spiega il Cardinale – e che non prevede alcun limite. I ticket serviranno solo a non creare confusione nei luoghi dove si fermerà il Papa. L’obiettivo – aggiunge – è quello di dare la possibilità a tutti i fedeli di assistere nel migliore dei modi alle celebrazioni“.

 

Nino D’Angelo a Scampia e le ultime notizie sulla visita del Pontefice a Napoli

Per quanto riguarda Scampia, sono previsti seimila biglietti per sei settori destinati per accogliere i rappresentanti della società napoletana e quelli delle comunità parrocchiali.

Piazza del Plebiscito invece, per questioni logistiche, sarà divisa in otto settori: quattro avranno accesso da via Cesario Console e quattro da piazza Trieste e Trento per un totale di 25mila fedeli. Dinanzi al palco del Papa saranno sistemate tremila sedie riservate alle autorità, ai concelebranti, ai rappresentanti delle forze armate, alle suore e a 150 ammalati. Via libera ai media che troveranno posto in un settore riservato esclusivamente ai giornalisti accreditati mentre gli operatori tv saranno sistemati sulla terrazza del Palazzo Reale, lato via Cesario Console. Ingresso rigorosamente vietato ai mezzi di informazione sia al carcere di Poggioreale, dove il Papa pranzerà con cento detenuti, che nella chiesa del Gesù dove è in programma l’incontro con il mondo della sofferenza.

Al Duomo, invece, dove il Pontefice si fermerà per venerare le reliquie di San Gennaro, avranno accesso solo i sacerdoti e le suore. Niente biglietti per partecipare all’appuntamento con i giovani e gli anziani alla Rotonda Diaz. In questa occasione, fino ad esaurimento, il Cardinale ha deciso che saranno distribuiti vangeli tascabili.

In ultimo gli autobus che, per l’intera giornata del 21 marzo, circoleranno gratis mentre Rai Uno trasmetterà in diretta la visita a Scampia, al Plebiscito e alla Rotonda Diaz. Il Centro Televisivo Vaticano riprenderà tutti gli eventi e offrirà gratuitamente il segnale alle emittenti che ne faranno richiesta. Già previsti i collegamenti di TV2000, Canale 21 e altre emittenti nazionali e regionali.

Leggi anche: Rocco Hunt canterà per Papa Francesco – Papa Francesco a Napoli, pronto il piano stradale – Papa Francesco e il napoletano – Come ottenere i pass per l’arrivo di Papa Fancesco