Natale tra i rifiuti, la denuncia dei Verdi Ecologisti

Ancora una volta Napoli si risveglia tra i rifiuti la mattina di Natale

di Redazione

Napoli – Come sempre nel periodo natalizio aumenta la produzione dei rifiuti: tra pacchi regalo, piatti e bicchieri monouso e cenoni da dieci portate a Napoli i cassonetti sono strapieni e la raccolta non appare efficiente. Le strade sono sporche e cumuli di rifiuti sono comparsi in tutta la città: come degradanti alberi di natale, i cassonetti sono circondati da sacchi, sacchetti e pacchi vuoti e Napoli è stata costretta, per l’ennesima volta, a risvegliarsi nella sporcizia la mattina di Natale.

Inutile cercare i colpevoli: sono tutti pronti a scagliarsi contro le inefficienze dell’Asia, che non è riuscita a ripulire le strade in tempi brevi, ma il dito andrebbe forse puntato anche contro quella fetta – ancora troppo larga? – di napoletani incivili che, lungi dal differenziare i rifiuti e rispettare gli orari di conferimento della spazzatura, scaricano i propri rifiuti senza alcuna responsabilità. La denuncia post natalizia è dei Verdi Ecologisti che, nei giorni scorsi, hanno documentato la triste situazione, quasi al limite dell’emergenza: “il regalo di Natale dell’Asia e degli incivili ai napoletani – ha dichiarato Francesco Emilio Borrellinon è stato molto gradito. Questo 25 dicembre infatti intere strade e quartieri della città si sono ritrovati invasi dai rifiuti con cumuli talmente grandi che hanno impedito il transito ai pedoni su diversi marciapiedi”.

27 dicembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *