Natale cinese? No grazie. Sequestrati 2 mln di luci natalizie pericolose

Provenivano dalla Cina e non erano a norma: le Fiamme Gialle sequestrano 2 mln di luci natalizie pericolose pronte a essere commercializzate

Se volete risparmiare per gli addobbi natalizi fate attenzione a quello che acquistate, perché molto spesso dietro al risparmio si nascondono frodi che possono diventare anche pericolose per la vostra incolumità. È il caso di alcuni prodotti natalizi made in China: ben 2 mln di luci natalizie pericolose sono state sequestrate oggi dalle fiamme gialle del Comando Provinciale di Napoli.

2 mln di luci natalizie pericolose sequestrate: erano pronte a essere vendute

Stando ai rilievi effettuati dagli uomini della Guardia di Finanza, le luci sequestrate avevano un marchio CE fasullo: essendo prive dei certificati di conformità per la sicurezza dei consumatori, le luci erano potenzialmente pericolose per la salute pubblica e non potevano essere commercializzate. Nonostante questo erano pronte a essere immesse sul mercato attraverso vari punti vendita nel capoluogo campano. Un uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria. Posto sotto sequestro anche un locale commerciale nel quartiere Vicaria, che era utilizzato come sito di stoccaggio temporaneo della merce, tutta di provenienza cinese. 500mila euro il valore commerciale complessivo della merce sequestrata.

Marchio CE fasullo: come riconoscerlo?

Il mercato cinese è riuscito ad aggirare l’ostacolo della marcatura CE, necessaria per immettere un prodotto sul mercato europeo, realizzando un marchio molto simile a quello originale che viene apposto su ciascuna confezione made in China, il cui acronimo non è “Conformità Europea” ma “China Export”. Per scovare le differenze tra i due marchi e smascherare i “pezzotti” bisogna aguzzare la vista: l’unico dettaglio che li rende diversi è lo spazio presente tra le due lettere. Se il marchio CE è originale, ci sarà uno spazio maggiore rispetto a quello cinese. Se le lettere sono troppo vicine diffidate: siete quasi certamente in presenza di un falso made in China.