La nascita del Movimento Unitario Giornalisti Italiani (VIDEO)

Il sindacato dei giornalisti italiani completamente rinnovato

Il 24 luglio resterà una data importante per il mondo del giornalismo: la nascita del Movimento Unitario Giornalisti. Un sindacato che si propone di sostenere sia i pubblicisti, i giornalisti e i freelance senza nessuna distinzione. Presenti alla manifestazione il , Presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti Enzo Iacopino, Presidente Movimento Unitario Giornalisti Mimmo Falco,  il segretario generale territoriale di Napoli Alessandro Sansoni, e i rappresentanti delle associazioni aderenti al movimento.

Costruire un sindacato che si impegni a tutelare i giornalisti e le loro famiglie

Fornire risposte concrete ed adeguate alle attuali condizioni in cui versa la categoria. E’ questo l’obiettivo che si prefigge il Movimento Unitario Giornalisti, fornendo una serie di servizi, convenzioni ed opportunità ai colleghi ed alle loro famiglie ed affiancando alla tradizionale attività di rappresentanza sindacale di diritti ed interessi individuali e collettivi, una forte impronta mutualistica. Numerose le proposte di convenzione a cinema, teatro, palestra, consulenze fiscali e legali fino all’assistenza medica. Un salto in avanti per la categoria ad una quota di iscrizione di euro 30.