Napoli, un dolce crudo di Parma

Il Napoli vince al Tardini 2-1 e si porta a -3 dalla Juve.

Contro il Parma, imbattuto in casa, Hamsik al 20’ e Cavani all’ 87′ firmano il trionfo azzurro in trasferta.

Un altro Sansone, dopo quello del Torino, prova a fermare gli azzurri al 74’. Uno spavento momentaneo, che si dilegua fugacemente al gol del Matador. Una prestazione convincente dei partenopei, che oltre al bel gioco, artigliano 3 punti fondamentali. I cavalieri azzurri sbaragliano i ducali, trafiggendoli a dovere, quando il pareggio sembrava definitivo.

Capitan Cannavaro ritrova la fascia, il campo e la vittoria nello stesso pomeriggio. In più gli inseguitori azzurri accorciano sulla capolista e staccano la Lazio. I partenopei riducono gli avversari ad un folletto e hanno persino il tempo di assaggiare il menù locale: grana padano e un dolce crudo di Parma ovviamente!

Gli ultimi minuti di gioco vedono Mazzarri passeggiare nervosamente davanti la panchina. Gestire la tensione non è mai facile ma il tecnico di San Vincenzo ci riesce alla grande. Splendida davvero l’esultanza di Hamsik sul primo gol: lo slovacco si porta più volte la mano al petto. È questa l’immagine più bella. Una vittoria cercata, voluta, trovata, inseguita contro tutto e tutti. Una domenica doppiamente positiva per il Napoli, vista la sconfitta dei biancocelesti all’Olimpico e il pareggio casalingo dei bianconeri.

Il primo marzo big match al San Paolo. Chissà. Per il momento si sogna e si spera, poi si vedrà.

Napoli, ora credici.

Diego Scarpitti

1 thought on “Napoli, un dolce crudo di Parma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *