Napoli, tornano da lunedì i 28 blocchi alla circolazione auto

Il Comune di Napoli dispone forti limitazioni alla circolazione delle auto

Da lunedì 28 aprile 2014 scatta il divieto di accesso e circolazione sull’intero territorio di Napoli il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 7,30 alle 11,30 e il giovedì dalle 15,00 alle 18,30, fino al 31 dicembre 2014. La Giunta del Comune di Napoli ha infatti approvato una delibera dedicata alle “Azioni per il contenimento dell’inquinamento atmosferico”.

Ecco nel dettaglio le disposizioni della delibera

A partire dal 28 aprile e fino al 31 dicembre 2014 è fatto divieto di accesso e circolazione ai veicoli privati destinati al trasporto di persone e merci sull’intero territorio cittadino per le giornate di lunedì, mercoledì e venerdì nella fascia oraria 7,30 – 11,30 e per le giornate di giovedì nella fascia oraria 15,00 – 18,30, ad eccezione della rete autostradale cittadina nei tratti ricadenti nel territorio del Comune di Napoli: Tangenziale di Napoli; Raccordo A1 Napoli-Roma e A3 Napoli-Salerno; Strada Regionale ex SS n. 162 – Raccordo Viale Fulco di Calabria.

Invece la circolazione è permessa senza limitazioni nei seguenti giorni: giovedì 1° maggio, lunedì 2 giugno, venerdì 15 agosto, venerdì 19 settembre, lunedì 8 dicembre, mercoledì 24 dicembre, giovedì 25 dicembre, venerdì 26 dicembre, mercoledì 31 dicembre.

E’ istituita una domenica ecologica al mese con divieto di circolazione su tutto il territorio cittadino nella fascia oraria 9.30 – 13.00.

– 11 maggio
– 1 giugno
– 6 luglio
– 3 agosto

Deroghe al divieto di circolazione

Possono comunque circolare :
– gli autoveicoli che trasportano diversamente abili con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, muniti del tesserino regolarmente rilasciato dalla competente Autorità, nonché i veicoli della Napoli Sociale adibiti al trasporto disabili
– i veicoli elettrici ad emissione nulla
– i ciclomotori e motoveicoli a 4 tempi
– i ciclomotori e i motoveicoli a 2 tempi omologati ai sensi della Direttiva 97/24 CE fase II, cap. 5 (detti euro 2) e successive
– gli autoveicoli alimentati a GPL o a metano
– gli autoveicoli Euro 4 e successive anche se adibiti al trasporto merci
– gli autoveicoli con almeno tre persone a bordo (car-pooling) escluso euro 0 ed euro 1.