Napoli-Roma 2-4, Dzeko Under e Perotti sottomettono la capolista

La Roma batte  il Napoli allo stadio San Paolo grazie alle reti di Under, Dzeko e Perotti che hanno ribaltato l’iniziale vantaggio di Insigne

Napoli Roma risultato sintesi highlights | Dopo la vittoria della Juventus nel pomeriggio, il Napoli deve assolutamente battere la Roma per non rischiare di perdere la vetta della classifica, mentre i Di Francesco ha bisogno dei 3 punti per allontanare le voci di un esonero. Non ce la fa Hamsik, bloccato dall’influenza, così Sarri schiera dall’inizio quello che è normalmente il dodicesimo uomo del Napoli, Piotr Zielinski. I giallorossi rispondono con un 4-2-3-1 che vede Perotti, Nainggolan e Under a supporto di Dzeko. Passano 5 minuti e si sblocca la partita: Mario Rui scatta sulla sinistra servito da Zielinski, cross di sinistro e tap in vincente di Insigne da pochi metri. Settimo gol per il numero 24 del Napoli. Passano pochi minuti però ed arriva subito il pareggio della Roma, grazie ad un tiro di Under fatalmente deviato da Mario Rui.

Al 16′ grande occasione per Insigne ma il suo destro viene neutralizzato da Alisson con una spettacolare parata. Il portiere brasiliano riafferma il suo splendido stato di forma qualche minuto, dopo distendendosi bene dalla distanza su tiro sempre del frattese. Il Napoli prova a fare la partita ma la Roma è letale in contropiede ed al 26′ arriva anche il raddoppio: cross di Florenzi sul quale Dzeko annulla Albiol ed insacca di testa.

Nel secondo tempo gli azzurri provano a recuperare e per questo prestano ancora di più il fianco alla Roma: la partita si chiude virtualmente già al 73′, quando con uno splendido sinistro a giro Dzeko batte Reina dai 22 metri. Forse qualcuno penserà ai discorsi di Sarri sul giocare sempre dopo la Juventus: dopo il terzo gol giallorosso il Napoli è irriconoscibile ed uno squadra allo sbando non può che subire anche la quarta rete. La segna Diego Perotti, che approfitta di un errore agghiacciante di Mario Rui.

C’è tempo giusto per un gol di Mertens, che si gira all’esterno dell’area e batte di precisione un Alisson fino a quel momento mostruoso. Il distacco dalla Juventus ora si assottiglia fino ad un misero punto, coi bianconeri che devono recuperare ancora una gara (in casa, contro l’Atalanta). La lotta Scudetto potrebbe aver visto oggi il suo snodo fondamentale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *