Napoli, ritrovato cadavere a Pozzuoli di un ingegnere aereonautico

Napoli, ritrovato cadavere a Pozzuoli di un ingegnere aereonautico

E’ stato ritrovato un cadavere a Pozzuoli. Secondo le forze dell’ordine, in seguito agli accertamenti, Davide d’Atri, 49 anni, si sarebbe suicidato

Ritrovato il cadavere di un uomo a Pozzuoli, al Rione Terra. La vittima si chiamava Davide d’Atri, 49 anni, ed era un ingegnere aeronautico. Il cadavere è stato trovato sotto un ponte all’incrocio tra Corso Repubblica e Via Matteotti. A dare l’allarme ai carabinieri che indagano sull’accaduto è stato un residente. Ancor prima che arrivassero i carabinieri sul posto (nei pressi di Porta Napoli) qualcuno ha postato su Facebook la foto del cadavere.

Cadavere a Pozzuoli, l’uomo si sarebbe suicidato

Le indagini dei carabinieri della compagnia di Pozzuoli hanno accertato che D’Atri, 49 anni, si è suicidato. L’uomo si è gettato dalla sommità di Porta Napoli, che costituisce la strada di accesso alla rocca, e presenta una serie di balaustre con affaccio sulla via sottostante. La tipologia di ferite riportate nel volo di circa 30 metri, compiuto dal professionista, che risiedeva a Pozzuoli, in corso Umberto I, a poche centinaia di metri dal luogo della tragedia, in un primo momento avevano fatto ipotizzare che si potesse trattare di un incidente stradale. Gli accertamenti successivi, però, hanno escluso tale ipotesi. La salma, dopo il riconoscimento effettuato presso la caserma dei carabinieri in via Dalla Chiesa, ad Arco Felice, è stata trasferita al Policlinico di Napoli per l’ autopsia.