Napoli-Rijeka, Gattuso: “Nessun litigio con la squadra, ma voglio qualcosa in più”

Il tecnico azzurro in conferenza stampa alla vigilia del match di Europa League contro il Rijeka.

Testa al Rijeka. Rino Gattuso non vuole sentire alibi, o presunti tali dietro le brutte sconfitte con Sassuolo prima e Milan dopo. “Siamo tutelati a livello economico, privilegiati – attacca il tecnico del Napoli alla vigilia della gara di Euopa League -. Siamo privilegiati. Io faccio questo lavoro con passione e questo pretendo dai miei giocatori. Se parliamo di stipendi o altri cerchiamo alibi e io non voglio assolutamente se ne cerchino. Ma io vedo una squadra che mi segue, che sta giocando un buon calcio. Possiamo fare sicuramente meglio. Ma la strada che abbiamo fatto mi piace. Se poi qualcuno pensava al Napoli di vincerle tutte e fare 130 punti questo non mi riguarda”.

Gattuso smentisce anche presunti litigi nello spogliatoio: “Ho parlato solo io alla squadra – ha spiegato Gattuso –. Non c`è stato alcun litigio. Vedo un grande senso di appartenenza. Ma voglio vedere qualcosa in più. Noi non possiamo solo giocare di fioretto. Dobbiamo migliorare nella lettura delle partite. Non si può sempre essere belli, in certi momenti serve mettere l`elmetto. A volte si può giocare anche male ma essere concreti in campo. Questo chiedo ma la responsabilità resta sempre tutta mia. Come ho sempre detto”. Il problema è il tiro: “Stiamo sbagliando troppo e spesso sbagliamo la rifinitura, l’ultimo passaggio e con squadre come il Milan non te lo puoi permettere”.

Gattuso rivendica le proprie scelte al di là della critica: “Metterei tutta la vita Politano in quella posizione, di sottopunta. Non è un ruolo che ho inventato io, a Sassuolo lo ha fatto più volte. E domenica secondo me è stato tra i migliori in campo”. Poi torna sul discorso della testa: “Mentalità forse è troppo ampio come termine: questa squadra deve alzare sempre l`asticella. I miei giocatori sanno cosa c`è da aggiustare nel modo di stare in campo di aiutarsi coi compagni nelle difficoltà. Perché io, sia chiaro, sono orgoglioso di allenare questo gruppo”.

Calcio Napoli, Koulibaly: “Noi con Gattuso al 100%”

“Non ho nessun dubbio a schierarmi con Gattuso. Lui sa che lo seguiamo al 100%. Per me le critiche sono delle motivazioni, e lo dimostreremo in campo domani e domenica con la Roma”. Lo ha detto Kalidou Koulibaly alla vigilia del match contro il Rijeka in Europa League, dopo il ko con il Milan. “Nessuno – spiega Koulibaly – sa cosa succede nel nostro spogliatoio, non ci sono polemiche ma consapevolezza degli errori e voglia di migliorare. Poi abbiamo perso contro la prima in classifica, abbiamo preso due gol da Ibra che è un giocatore difficile da marcare. E allora se tutti si arrabbiano dopo questo ko vuol dire che sanno che il Napoli può fare cose importanti. Domenica contro la Roma può cambiare il nostro campionato, lo dimostreremo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *