Napoli perde un’occasione d’oro, Aronica regala il pari al Torino

Napoli, una giornata uggiosa, Aronica regala il pari al Torino

A fugare nuvole e pioggia ci pensa Cavani al 6’. Hamsik suggerisce, Gillet non trattiene e Cavani trasforma: 1-0. Bella l’esultanza dell’uruguaiano, che mette sotto la sua maglia il pallone. Maria Soledad, la sua consorte, è incinta: in arrivo il secondogenito. Quale miglior modo di festeggiare?  Lo slovacco attivo e propositivo in ogni azione, vivace Dzemaili, Pandev sfiora il gol. De Sanctis in causa due volte risponde presente.

Nel secondo tempo Napoli stanco, poco lucido, distratto oltremisura, bada al minimo, con il risultato sempre in bilico. Cavani generoso e grintoso, desideroso di riscattare le due giornate di assenza forzata. I granata cercano di agguantare il pareggio : non basta uno sterile possesso palla. Padroni di casa in sofferenza e in affanno sul finire di gara. Mazzarri espulso. Hamsik divora un gol già fatto, su imbeccata di Insigne. Aronica fa harakiri: con un retropassaggio disastroso regala un assist a Sansone, che segna e ringrazia. 1-1. “Piccolo sole” è il significato di Sansone in ebraico…..ironia della sorte!

I fischi del pubblico inondano il San Paolo. Il Napoli getta alle ortiche una ghiotta occasione, alla luce delle vittorie di Inter e Catania. Partenopei deludenti e lontani dalla vetta. Napoli, non ci siamo proprio. Non mata(dor) il Torino. Altro che sole, “November rain”.

Diego Scarpitti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *