Napoli-Parma: conferenza stampa Rafa Benitez (VIDEO)

Nessun problema al rientro dalle nazionali. Higuain e Hamsik stanno bene, cosi come Britos e Reveillère. Domani il Napoli non dovrà perdere di vista la vetta della classifica.

di Eduardo Desiderio

L’anticipo di sabato sera al San Paolo contro il Parma di Donadoni sarà un test importante per gli azzurri, non solo per restare ai piani alti della classifica, ma soprattutto per non perdere la fiducia in vista della difficile trasferta in Germania contro il Borussia Dortmund, che potrebbe regalare la qualificazione agli ottavi di Champions. In sala stampa al centro sportivo di Castel Volturno, Rafa Benitez ha parlato dell’impegno di campionato degli azzurri.

Le prossime due partite saranno importanti. Le scelte per la formazione di domani saranno calibrate per la gara contro il Dortmund? “Noi pensiamo ogni giorno di partita in partita. La scelta dichi giocherà contro il Parma dipende non da Dormtund ma da come sono rientrati i calciatori dopo le nazionali. Higuain o Hamsik a riposo? Dopo parlo con il mio cuscino, quello che ho visto ieri e oggi mi ha dato un buon segnale, tutti si sono allenati bene e mi è piaciuto moltissimo l’allenamento nonostante la pioggia”.

Higuain ha avuto problemi con il terreno di gioco in nazionale. Potrebbe essere un motivo per farlo riposare? “Higuain non mi è sembrato stanco. Il Parma è una buona squadra, ma bisogna battere anche queste per vincere qualcosa”.

Puo’ essere la gara contro il Parma una sorta di test match? “Si, quest’anno è successo tre volte. Dopo le soste i calciatori arrivano bene, tutti sono con la concentrazione giusta. Quello che ho visto negli allenamenti mi è piaciuto tantissimo”.

Hamsik in posizione arretrata: potrebbe essere una soluzione per la fase offensiva contro il Parma? “Non solo questa squadra, ma tutte hanno problemi difensivi. Quando dico che siamo al 75%, vuol dire che dobbiamo migliorare anche la fase difensiva. Marek più basso puo’ essere un aiuto per il centrocampo, qualche volta gioca più alto, ma la soluzione non sarà quella di arretrarlo”.

Britos e Reveillère: come li ha visti in campo? “Entrambi stanno bene, dobbiamo soltanto decidere come Armero, Maggio e dopo vediamo chi partirà dall’inizio”.

Che ricordo ha di Reveillère? “Volevo comprarlo quando allenavo a Valencia. E’ un professionista, si è allenato da solo anche quando non giocava”.

Che idea si è fatto di Cassano e del Parma in generale? “E’ un giocatore pericoloso e veloce, dobbiamo stare attenti. Tutta la squadra del Parma ha velocità, anche Biabiany è molto rapido”.

Domani pomeriggio vedrà Borussia Dortmund-Bayern? “La registriamo, puo’ darsi che la vedrò”.

Come sta Raul Albiol? “Albiol si stanca come tutti ma un difensore centrale ha sempre la possibilità di giocare maggiormente, perchè corre di meno. Anche Paolo e Fernandez stanno facendo bene. Uvini ha giocato anche a destra contro il Catania. La partita contro la Juve? Si, l’ho rivista. All’inizio abbiamo fatto due piccoli errori ma sono le cose in generale che dobbiamo migliorare”.

Dal punto di vista psicologico, ci puo’ essere qualche rischio in queste due gare importanti? “I ragazzi lo sanno, devono essere tutti attenti e pronti in ogni partita. Le statistiche sono positive, bisogna affrontarle con la giusta concentrazione”.

Fino ad ora è stato un Napoli migliore in campionato o in Champions? “Diciamo che per come è inziato il campionato non posso che essere soddisfatto. Anche le poche partite di Champions pero’ sono andate bene. Se vogliamo arrivare a vincere qualcosa, dobbiamo dare importanza a tutte le competizioni”.

Ha pensato a come poter limitare la velocità di Biabiany? “Non abbiamo ancora parlato di singoli, pensiamo a quello che dobbiamo fare noi e non gli altri. Per noi la cosa che interessa è la nostra squadra, dopo guardiamo anche l’avversario. Antonelli? Parliamo della partita, non concentriamoci sul campionato”.

22 novembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *